Dalla fisica alla musica, il Festival della Scienza 2019 è spettacolare

di Giulia Cassini

Edizione ricca di eventi dal 24 ottobre al 4 novembre

Ritorna il consueto appuntamento con il Festival della Scienza a Genova da giovedì 24 ottobre a lunedì 4 novembre tra diverse location. La tematica quest’anno è dedicata agli “Elementi”, termine che rimanda alla conoscenza scientifica a partire dalle basi. Il Paese ospite del 2019 è rappresentato dai Paesi Bassi, mentre la formula è sempre quella sperimentata con successo nelle diverse edizioni: divulgazione scientifica unita a spettacolo ed intrattenimento.

Ai Paesi Bassi sarà dedicato un spazio esclusivo a Palazzo della Borsa, con mostre fotografiche, laboratori e incontri. Previsto anche un ricchissimo palinsesto di conferenze che vedranno protagonisti scienziati provenienti dai principali istituti di ricerca olandesi. Si rinnova, inoltre, la tradizione che prevede di sperimentare la cultura del cibo del Paese ospite. Eleonora Cozzella, volto noto della giornalismo gastronomico, intervisterà Bijon Massop, giovane chef olandese emergente, che farà anche assaggiare la sua cucina in un cooking show, quest’anno per la prima volta nei nuovi spazi del MOG - Mercato Orientale Genova.  Poi tra i partecipanti si segnala altresì Ilja Leonard Pfeijffer, poeta e scrittore olandese, genovese di adozione, autore di un originale romanzo su Genova.

Come spiega il Presidente del Festival della Scienza Marco Pallavicini “La kermesse si è ispirata a tre grandi celebrazioni internazionali: la ricorrenza dei 150 anni della formulazione della Tavola periodica a opera di Dmitrij Ivanovič Mendeleev che ne ha ispirato il nome, l’omaggio a Leonardo con il ritorno di Peter Greenaway per i 500 anni dalla scomparsa e i 50 anni dall’allunaggio che coincidono coi 20 anni dalla fondazione dell’Istituto Nazione di Astrofisica”. Questi i numeri della manifestazione: 40 location cittadine, 280 eventi, 144 incontri, 85 laboratori, 25 mostre, 10 spettacoli e 16 eventi speciali per visitatori di ogni fascia d'età e livello di conoscenza. Per non parlare dei 315 scienziati ed esperti coinvolti, dei 462 animatori e dei 93 studenti nel progetto di alternanza scuola-lavoro e delle oltre 1000 classi già prenotate da tutta Italia con circa 25.000 studenti. L'inaugurazione ufficiale è prevista per giovedì 24 ottobre alle 15 presso il Salone del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale con una sessione di saluti istituzionali. 

Per svelare alcuni eventi, di seguito qualche idea:
Giovedì 24 ottobre (fino al 4 novembre), dalle 10, Acquario di Genova, Salone Blu, i laboratori “Biomimetica: ispirati dalla natura! La chiave per l’innovazione è l’imitazione.
Giovedì 24 ottobre (fino al 4 novembre), dalle 10, Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce, il percorso per immagini “Art & Science: gli elementi della creatività”.
Da giovedì 24 ottobre (dalle 9 nei giorni feriali, dalle 10 nei festivi), Piazza delle Feste, Area Porto Antico, “Spazio alla chimica”, mostre, laboratori ed eventi speciali per svelare il mondo degli elementi; giornate a tema anche al Museo di Storia Naturale Giacomo Doria, al Palazzo della Borsa, a Palazzo Ducale per “La scienza raccontata ai bambini” con conversazioni per gli scienziati di domani.
Da giovedì 24 ottobre, feriali dalle 9 festivi dalle 10, Palazzo Ducale, Munizioniere, visite guidate “La scienza si fa bella”, una selezione di grandi exhibit per toccare con mano il piacere della scoperta; sempre dal 24 ottobre, dalle 10, al Museo di Storia Naturale Giacomo Doria “Siamo figli delle stelle. La Mostra tra Terra e Spazio. E ancora a Palazzo Ducale, MOG Mercato Orientale Genova “Sapori di Scienza” alla scoperta degli elementi del cibo; mentre al Galata Museo del Mare (dalle 10) visite guidate “A spasso per Technoville”, uomo e tecnologia nella città del futuro. Stessa durata, dalle 9 o dalle 10 nei festivi, ai Magazzini del Cotone per “Virus” con un gruppo di ricercatori e, dalle 10, presso La città dei bambini e dei ragazzi “Earth in a bubble” per comprendere i fenomeni naturali che governano il nostro Pianeta. Ancora per la durata del Festival, dalle 10, al Galata Museo del Mare, “Sfida all’ultimo quanto!” alla scoperta del computer del futuro con visite guidate; mentre (sempre dalle 10) al Museoteatro della Commenda si svolgerà la mostra “Terremoti: attenti agli elementi”.

Giovedì 24 ottobre, alle 17, Palazzo Ducale (Sala del Maggior Consiglio)
"Intelligenza artificiale 2.0. Le nuove macchine che imparano dall’uomo"
Lectio Magistralis di Lorenza Rosasco tra presente e futuro. 
Giovedì 24 ottobre, alle 21 , Palazzo Ducale (Sala del Maggior Consiglio),
"Clima: tempo scaduto! Emergenza climate change" con Mario Tozzi e Lorenzo Baglioni.
Sempre a Palazzo Ducale, Loggia degli Abati, dal 24 ottobre al 4 novembre si terrà la mostra “La Luna. E poi? 50 anni dall’allunaggio: storia e prospettive dell’esplorazione spaziale.
 
Sabato 26 ottobre, alle 19, Teatro della Tosse, La Claque:
"Universe Music Project - Parole, immagini e suoni svelano gli elementi del cosmo"
Teatro di narrazione scientifica, con Antonio Maggio e Francesco Guaiana
Sabato 26 ottobre , alle 21, Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio:
“Cuore matematico. La scienza dei numeri per comprendere il corpo umano” con Alfio Quarteroni.
 
Domenica 27 ottobre, alle 15, Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio:
“Il tradimento dei numeri” con David Hand.
Domenica 27 ottobre, alle19, Teatro della Tosse, La Claque:
"Amaldi, l'italiano - Lo scienziato che ha scritto la storia della fisica"
Monologo di Giusy Cafari Panico e Corrado Calda, con Corrado Calda, introduzione storica di Adele La Rana
Domenica 27 ottobre, alle 21, Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio:
“Con gli occhi della scienza. Viaggio visuale nel mondo della ricerca” con Felice Frankel
 
Lunedì 28 ottobre, alle 18, Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio:
“Baby Scienziati. Curiosi e appassionati di scienza fin da piccoli!” con Chris Ferrie.

Martedì 29 ottobre, ore 10.30 e ore 17, Teatro della Tosse, Sala Trionfo:
"Sotto un'altra luce - Lo spettacolo della fisica"
Teatro per ragazzi, con Marina Carpineti, Nicola Ludwig e Marco Giliberti. Regia di Lucia Menegazzo.

Martedì 29 ottobre, ore 21, Palazzo Ducale, Sala del Maggior Consiglio:
"The Missing Nail - I segreti dell'Ultima cena di Leonardo da Vinci"
Docufilm e performance live di e con Peter Greenaway
Teatro di narrazione scientifica con la regia docufilm: Peter Greenaway. Musica live: Architorti. Composizione: Marco Robino. Produzione musicale: Marco Gentile.

Mercoledì 30 ottobre, alle ore 21, Teatro della Tosse, sala Dino Campana:
"L'impollinatore"
Teatro di narrazione scientifica con Giovanni Guidelli e Francesco Grifoni. Regia di Giovanni Guidelli.
 
Giovedì 31 ottobre, ore 18:30, Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio:
“Insetti, crimini e mummie” con Stefano Vanin.
Giovedì 31 ottobre, ore 19, Teatro della Tosse, La Claque:
"Un, due, tre, Stella! Monologo per una matita, un pianoforte e un astronomo"
Teatro di narrazione scientifica di e con Donatella Giovannangeli, Paolo Sentinelli e Fabrizio Vitali
Giovedì 31 ottobre, ore 21, Teatro della Tosse, Sala Trionfo:
"L’universo in una scatola – Racconto in musica fuori e dentro il palco"
Teatro di narrazione scientifica con Antonio Zoccoli. Incursioni musicali de La Banda dell’Uku.Reading di Maria Giulia Scarcella

Venerdì 1 novembre, ore 19, Teatro della Tosse, La Claque:
"Trash! Parole e musica sul tema dei rifiuti"
Teatro di narrazione scientifica, di e con Alessandra Viola, Piero Martin e Riciclato Circo Musicale
 
Sabato 2 novembre, ore 19, Teatro della Tosse, La Claque:
"C’era una volta il pianeta Terra – Breve storia di quasi tutto: dalla genesi al mondo d’oggi"
Teatro di narrazione scientifica di e con Enzo de Novellis e Stefano Solarino
Sabato 2 novembre, ore 21, Teatro della Tosse, Sala Trionfo:
"DNA- Lo spettacolo che fa suonare la scienza"
Spettacolo musicale con Telmo Pievani e i Deproducers

Domenica 3 novembre, ore 15:30, Palazzo Ducale, Sala del Minor Consiglio:
“Un Universo di elementi. Grandi telescopi esplorano i principi del cosmo” con Carole Jackson, tra i segreti dello Spazio e la radioastronomia.

È possibile consultare il programma completo al sito (www.festivalscienza.it) Qui si possono anche acquistare i biglietti del Festival della Scienza (biglietto intero 13 euro, ridotto 11 euro, ridottissimo 9 euro). I biglietti sono acquistabili anche presso le filiali del Gruppo Banca Carige su tutto il territorio nazionale. Dal 24 ottobre, sono disponibili anche presso l’Infopoint allestito nel Cortile Maggiore di Palazzo Ducale, per la durata del Festival.
Due le novità principali di questa edizione, entrambe dedicate al pubblico scolastico: l’aggiunta di un giorno feriale e l’introduzione di un abbonamento scuole  a un prezzo ridotto rispetto alle edizioni precedenti (€ 9), valido per tutti i giorni del Festival. Call center al numero 0108934340.
 

I Soci dell’Associazione Festival della Scienza

Camera di Commercio, Industria e Artigianato di Genova, Centro Fermi - Museo Storico della Fisica e Centro Studi e Ricerche Enrico Fermi, CNR - Consiglio Nazionale delle Ricerche, Comune di Genova, Confindustria Genova, Costa Edutainment, GSSI - Gran Sasso Science Institute, IIT - Istituto Italiano di Tecnologia, INAF - Istituto Nazionale di Astrofisica, INFN - Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, INGV – Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Regione Liguria, Sviluppo Genova, UNIGE - Università degli Studi di Genova


I Partner istituzionali dell’edizione 2019 (non soci)

Compagnia di San Paolo (principale sostenitore), Commissione Europea, Ambasciata dei Paesi Bassi in Italia 


Gli Sponsor dell’edizione 2019

IREN, ERG, Ford, Federchimica/Plastic Europe, Costa Edutainment, Leonardo, Coop Liguria, Ansaldo Energia, Hitachi Rail STS, Fincantieri, GHT, Gruppo Spinelli, SAAR, Zeiss, Basf, Ricola, Amico&Co, ASG Superconductors, Axpo, Cordua, 50&più, De Agostini Scuola,  FIP - Aliaxis, Italmatch Chemicals, Philips, TibMolbiol, Studio Toffoletto, Cetena, Vandemoortele, Società Italiana di Fisica, Società Italiana di Biofisica Pura e Applicata, Antica Confetteria Romanengo, Antica Cioccolateria Romeo Viganotti


Gli editori al Festival della Scienza 2019

ARAS Edizioni, Bollati Boringhieri Editore, Brioschi Editore, Carocci Editore, CNR Edizioni, Dea Planeta Libri, Donzelli Editore, L’Asino d’Oro edizioni, Di Renzo Editore, Editrice Il Castoro, Editoriale Scienza, Edizioni Dedalo, Edizioni di storia e letteratura, Edizioni Lemonnier, Feltrinelli Editore, Hoepli Editore, Il Saggiatore, Il Verde Editoriale, Lapis Edizioni, Longanesi Edizioni, Marson Editore, Raffaello Cortina Editore, Rizzoli, Sonda Edizioni, Zanichelli Editore


I luoghi del Festival della Scienza 2019

Acquario di Genova, Antica Cioccolateria Romeo Viganotti, Archivio Storico del Comune di Genova, Biblioteca Internazionale per Ragazzi Edmondo De Amicis, Casa Paganini, Cetena S.p.A., Cisterne del Ducale, Confetteria Pietro Romanengo 1780, Facoltà di Architettura, Aula Cisterna, Galata Museo del Mare, Galleria Nazionale di Palazzo Spinola, Genoa Port Center, Great Campus: Parco Scientifico e Tecnologico di Genova – Erzelli, Informagiovani, Istituto Bernardo Marsano, La città dei bambini e dei ragazzi, Liceo Sandro Pertini, Magazzini del Cotone - Modulo 1, Madlab 2.0, MOG Mercato Orientale Genova, Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce, Museo di Archeologia Ligure, Museo di chimica, Museo di Storia Naturale Giacomo Doria, Museoteatro della Commenda, Oratorio di San Giovanni di Pré, Ospedale Galliera, Osservatorio Astronomico del Righi, PalaCUS, Museo di Palazzo Bianco, Palazzo della Borsa, Palazzo della Regione, Sala Quadrivium, Società Ligure di Storia Patria, Palazzo Ducale. Fondazione per la cultura, Palazzo Imperiale, Piazza delle Feste, Piazzale Mandraccio, Porta Siberia, Teatro Carlo Felice, Teatro della Corte Teatro della gioventù, Teatro della Tosse, Orto Botanico