Condividi:


Festa della Bandiera, l'umore dei genovesi: "Semmo de Zena, siamo orgogliosi!"

di Gregorio Spigno

L'edicolante di piazza De Ferrari ha aggiunto: "È brutto da dire, ma un genovese si sente un pelo più in alto degli altri..."

La Festa della Bandiera di Genova ha riunito tutti i cittadini: dalle autorità alle istituzioni, fino ai negozianti.

"Semmo de Zena, e con questo ho detto tutto - ha raccontato un edicolante ai microfoni di Telenord -. Far parte della comunità genovese è bello, come vivere Genova e valorizzare la città. Noi ci sentiamo orgogliosissimi: io sono genovese da generazioni, questa è una festa sentita".

"A volte si dice che i genovesi siano un po' restii e chiusi, ma non è vero: noi dobbiamo essere molto aperti e d'incontro, abbiamo a che fare sia con genovesi che con tutte le altre persone ma per noi tutti sono uguali. Però un genovese si sente un pelo più in alto degli altri, anche se è brutto dirlo. Semmo de Zena, quindi...".

"Oggi è più bello essere genovesi, ci piace. Avremmo voluto mettere una bandiera anche più grossa, ma qui in centro ci sono già 3 bandiere giganti".