Condividi:


Fece una serenata alla moglie in ospedale, Stefano Bozzini è l'Alpino dell'anno

di Alessandro Bacci

L'81enne sarà premiato a Savona, la donna purtroppo è morta da alcune settimane ma il suo emozionante gesto fece il giro di tutto il mondo

Stefano Bozzini, l'alpino ottantunenne, che dal cortile dell'ospedale di Castelsangiovanni suonava la fisarmonica per la moglie ricoverata, sarà premiato il prossimo 20 giugno a Savona come 'Alpino dell'anno'. "Lo dedico a mia moglie", dice Bozzini intervistato dal quotidiano piacentino Libertà.

Il video che lo riprendeva mentre eseguiva dal cortile (non potendo entrare in ospedale per le restrizioni anti Covid) la singolare serenata alla moglie Carla affacciata alla finestra aveva fatto il giro del mondo andando in onda anche su Bbc e Cnn. La moglie è poi purtroppo morta alcune settimane dopo. L'Associazione nazionale alpini, particolarmente colpita dalla storia di Bozzini, ha deciso di assegnargli la "menzione d'onore" straordinaria alla prossima festa nazionale degli Alpini. La dedica alla moglie Carla, "con tutto il cuore e l'amore che c'è stato tra di noi sarebbe stata una bella festa se ce l'avesse fatta - dice - Abito a circa un chilometro dal cimitero. Ogni mattina la vado a trovare. Là c'è una parte di me".

"La sua serenata con la fisarmonica per la moglie Carla, ricoverata all'ospedale di Castel San Giovanni, aveva commosso tutto il mondo. Carla purtroppo non ce l’ha fatta, ma avremo l’onore di premiare Stefano Bozzini a giugno a Savona come "Alpino dell'anno" - conferma il presidente della Liguria Giovanni Toti - Un piccolo riconoscimento per un grande nonno che con la sua musica ha portato speranza a tanti pazienti che lottano nei nostri ospedali. Forza Stefano, a te va l’abbraccio di tutta la Liguria.