Esselunga a San Benigno, il Comune va avanti con la conferenza dei servizi

di Alessandro Bacci

La giunta comunale ricorrerà contro il Tar. Il presidente del Civ Solinas: "Non siamo contro Esselunga ma contro le grandi distribuzioni in generale"

Esselunga a San Benigno, il Comune va avanti con la conferenza dei servizi

Il Comune di Genova ha confermato che nel pomeriggio si svolgerà la conferenza dei servizi sul nuovo insediamento di un supermercato Esselunga a San Benigno. Fonti comunali hanno riferito che non ci sarà un rinvio. Il Pd, dopo la sentenza del Tar annunciata ieri sera da Confesercenti, aveva invece chiesto di sospenderla dopo la svolta giudiziaria. Dopo l'ok del consiglio comunale alla modifica del Puc, a pochi giorni dal via libera della giunta regionale, il Tar Liguria ha accolto il ricorso dei commercianti del Civ Fronte del Porto - San Teodoro vicini al luogo dove dovrebbe sorgere il supermercato. Confesercenti, che stamani spiega in una conferenza stampa l'evoluzione della vicenda giudiziaria, ha ricordato che il ricorso è contro l'annullamento della perimetrazione del civ stesso da parte del Comune avvenuto nel 2018. Il Pd ha detto che "la sentenza del TAR Liguria, che ha annullato la riperimetrazione del CIV Fronte del Porto unilateralmente disposta nel 2018 dal Comune, dimostra che quanto abbiamo denunciato in Consiglio Comunale era fondato. La magistratura amministrativa ha dichiarato l'illegittimità del procedimento seguito dal Comune, teso fin dal 2018 a consentire l'insediamento di una grande struttura di vendita alimentare a San Benigno laddove le norme non lo consentono." dice il Pd.

La conferenza dei servizi sulle questioni edilizie legate alla realizzazione di un supermercato Esselunga, si svolgerà in parte in forma asincrona, ossia con la raccolta dei diversi pareri. La conferma della riunione arriva dalla giunta comunale che ha anche confermato che ricorrerà contro quella sentenza al Consiglio di Stato. Non si esclude che possa anche chiedere e ottenere una sospensiva del provvedimento del Tar che annulla la riperimetrazione del Civ, e che nel frattempo vada avanti con le autorizzazioni.

“Abbiamo richiesto il prolungamento del perimetro per far tornare San Teodoro a splendere - afferma Andrea Solinas, presidente del civ fronte del porto-San Teodoro - Genova punta sul turismo, di fronte abbiamo le navi da cui ne scendono tanti. Volevamo riqualificare la zona con nuove attività. Improvvisamente questa possibilità ci e stata cancellata e purtroppo siamo dovuti ricorrere al tar. Abbiamo progetti seri. Non siamo contro Esselunga, ma contro le grandi distribuzioni in generale”.