ESCLUSIVA Cessione Sampdoria: entro venerdì l'offerta ma Garrone fa un passo indietro

di Alessandro Bacci

Il gruppo Vialli invia una nuova bozza ma senza le cifre, ultimatum di Ferrero

ESCLUSIVA Cessione Sampdoria: entro venerdì l'offerta ma Garrone fa un passo indietro

Emergono importanti novità sul capitolo finale della cessione della Sampdoria. La nuova due diligence richiesta dal gruppo Vialli dopo la visita a Genova è stata completata venerdì 6 settembre. Gli investitori hanno presentato la nuova bozza contenente la proposta di acquisto del club senza, però, le nuove cifre. Una mossa inaspettata, Massimo Ferrero attendeva già la proposta completa e attraverso i propri avvocati ha inviato una sorta di ultimatum al gruppo Vialli. Entro il prossimo venerdì, il 13 settembre, il presidente blucerchiato attende la nuova bozza contenente le cifre effettive per l'acquisto della Sampdoria.

La forbice tra domanda e offerta si è ulteriormente ridotta. Oggi la distanza è pochissima, la bozza non contiene le cifre ma secondo le ultime indiscrezioni la differenza è di circa 6/7 milioni di euro. Il rischio, però, è che la trattativa si possa arenare. Il gruppo Vialli non sembra intenzionato ad accontentare ancora le richieste di Ferrero e in questo caso l'ago della bilancia è rappresentato da Edoardo Garrone. L'ex presidente ha già aiutato economicamente il gruppo Vialli e non sembra intenzionato a intervenire ulteriormente per il closing dell'affare. Se Garrone decidesse di fare un passo indietro, la trattativa rischierebbe di saltare a meno che le parti non decidano di venirsi incontro.

Ormai mancano pochi giorni, venerdì sarà scritto il destino della Sampdoria. Ferrero, Vialli e Garrone chiamati a decidere il futuro del club blucerchiato.

(Alessandro Bacci)