Condividi:


Elisa piange gli zii morti di Covid: "Impossibile accettare che non ci sono più"

di Redazione

La cantante ha dedicato il tributo social a suo zio Franco e zia Dani. I due sono stati stroncati dal virus respiratorio che circola in Italia

La cantante Elisa è in lutto. Sono morti zio Franco e zia Dani, per colpa del Covid. L'artista ha voluto ricordarli sui social, scrivendo delle parole bellissime e molto profonde. Allo stesso tempo ha fatto sapere di avere difficoltà ad accettare queste due perdite, dovute alla terribile malattia respiratoria che ha già ucciso 114.000 italiani. 

Elisa ha pubblicato una serie di fotografie, dove sono raffigurati i suoi zii:" E' ancora quasi impossibile accettare che questo Covid vi abbia portati via e ho mille ricordi che sfrecciano nella mente. Zio Franco e zia Dani, mi avete messa su un palco che avevo solo 4 anni".

"Zia, insieme alla mamma e a Felice mi hai aperto una finestra sul palcoscenico, sull'arte, sull'immaginazione, sull'arte della trasformazione. E' stata una fortuna immensa poter essere lì con voi mentre costruivate i vostri spettacoli e assorbire quell'energia creativa e quel senso di potere e di magia che emanavate. E' stato lì che ho iniziato a decidere di ascoltare quello che avevo dentro. Lì ho imparato che era possibile farlo", ha aggiunto la 43 enne originaria di Trieste.

Elisa ha due figlie, Emma Cecile e Sebastian, nati dall'amore con suo marito Andrea Rigonat, ha raccontato che pur vivendo in provincia, i suoi zii erano proiettati in avanti. "Avete brillato, eravate liberi. Fortissimi nelle vostre fragili umanità, pieni di coraggio. Avete cambiato le regole del gioco. Siete stati un esempio. Eravate l'avanguardia, la possibilità, lo sguardo sul mondo e nella mentre creativa, in un Friuli dei primi anni settanta, in una provincia che non ha mai potuto costringervi a essere chi non eravate. L'avete piegata. Avete scavalcato barriere di ogni genere, in nome della libertà e dell'arte. Dei giganti. Sempre tornerò ai vostri occhi concentrati, ai vostri volti sognanti, sempre mi ispireranno. Ma la cosa più preziosa e immortale è il vostro spirito." 

"Esprimersi. Cantare. Ballare. Essere. Vivere. Piangere. Ridere. Questo si tramanda e questo rimane. Per sempre. Continuerò per me stessa e, anche per voi. Come prima e di più. La vita ci racconterà tutti, non le parole. Buon viaggio nella luce zio Franco e zia Dani, sarete sempre con noi", ha concluso Elisa.