Pamela Prati si sfoga: "Io, truffata come Cazzaniga, messa alla gogna: ho pensato al suicidio"

di Edoardo Cozza

La showgirl commenta il caso del pallavolista, circuito con un profilo falso sui social: "Intorno a lui solidarietà, per me solo prese in giro"

Pamela Prati si sfoga: "Io, truffata come Cazzaniga, messa alla gogna: ho pensato al suicidio"

Ha suscitato molto clamore la storia di Roberto Cazzaniga, pallavolista di buon livello, che ha scoperto e ha raccontato di essere stato truffato per 15 anni da chi gestiva un profilo falso su Facebook, fingendosi una nota modella e portando avanti una vera e propria relazione al buio, pur senza incontrare mai dal vivo la presunta compagna. Un raggiro salito alle cronache degli ultimi giorni e che ha portato in molti a stringersi attorno allo sportivo, anche con gesti solidali visto che quel raggiro gli aveva fatto perdere diversi soldi. 

Una situazione non dissimile è quela che aveva vissuto Pamela Prati, showgirl nota per le sue partecipazioni alle trasmissioni televisive del 'Bagalino', che qualche anno fa scoprì il raggiro di un tale Mark Caltagirone con il quale, seppure inesistente, aveva già organizzato le nozze: "La cosa che mi ferisce di più è che intorno a Roberto Cazzaniga si è formato un cordone di solidarietà, quando è successo a me sono stata messa alla gogna” ha commentato nelle ultime ore l'ex ballerina. 

“Non l’ho mai detto prima, ma ho anche pensato di togliermi la vita. La fine di una storia è sempre un trauma, ma scoprire che una persona addirittura non esiste è uno choc psicologico. Quando ho realizzato che era tutta una finzione mi sentivo svenire, mi mancava l’aria. Una violenza psicologica terrificante” ha raccontato in un'intervista al Corriere della Sera la showgirl.