Elezioni Quirinale, Egle Possetti: "Auspico figura di alto profilo, che faccia da collante tra noi e le istituzioni"

di Giorgia Fabiocchi

"Speriamo che il nuovo Capo dello Stato possa essere una figura che riesca a tenere viva l'attenzione su vicende come la nostra"

Elezioni Quirinale, Egle Possetti: "Auspico figura di alto profilo, che faccia da collante tra noi e le istituzioni"

La presidente del Comitato in ricordo delle vittime di ponte Morandi Egle Possetti era presente questa mattina (venerdì 28 gennaio ndr) alla ripartenza del processo per il crollo del viadotto sul Polcevera. Riprende così l'iter davanti alla gup Paola Faggioni che, lo scorso mese, aveva disposto il rinvio dell'udienza. 

"Abbiamo finito l'incertezza rispetto alla nomina del giudice, quindi il processo può entrare nel vivo e oggi ci aspettiamo un'udienza importante e che dia il via veramente alla discussione per seguire l'iter processuale", il commento di Egle Possetti davanti al tribunale di Genova.

Rispetto all'elezione del nuovo presidente della Repubblica, Egle Possetti auspiaca che venga nominata una figura di alto profilo istituzionale. "Spero possa riuscire ad allacciare i rapporti con tutte le vittime e a fare da collante fra le istituzioni, noi ne abbiamo bisogno e abbiamo aspettative rispetto alla parte processuale, e anche su altre questioni. Speriamo che il nuovo Capo dello Stato possa essere una figura che riesca a tenere viva l'attenzione su vicende come la nostra", aggiunge la presidente del Comitato in ricordo delle vittime di ponte Morandi.

"Sicuramente su tutte le vicende, dopo un po', cala il sipario, anche perché sappiamo quanto possa essere fastidioso lasciare vive vicende così dolorose e che hanno implicazioni così importanti in vari livelli, ma noi cerchiamo di non farlo spegnere e ci aspettiamo maggiore vicinanza dalle istituzioni", conclude Egle Possetti.