Elezioni politiche, Toti incontra gli amministratori arancioni: "Non possiamo permetterci l'instabilità"

di Edoardo Cozza

Il leader di Italia al Centro: "Dobbiamo tener conto delle divergenze con gli alleati e dei movimenti al centro, ma abbiamo la responsabilità di guidare i territori"

Elezioni politiche, Toti incontra gli amministratori arancioni: "Non possiamo permetterci l'instabilità"

Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria e leader di Italia al Centro, ha incontrato gli amministratori locali 'arancioni' per analizzare la situazione politica, tutta in divenire dopo la caduta del governo Draghi: "Dobbiamo tenere conto di molti fattori nella gestione di questa crisi - ha detto Toti ai suoi - le divergenze di linea politica che abbiamo avuto con gli alleati, quello che sta accadendo nel polo di centro e come si muoveranno quelle forze nelle prossime ore. A cui si aggiunge, ovviamente, la responsabilità che abbiamo nella gestione della Liguria e di molti territori, avendo il dovere di evitare che al danno della caduta di Draghi si sommi la conseguente beffa di instabilità della Regione e dei comuni”.

Durante la riunione è stato sottolineato il fatto che la legge elettorale e il taglio dei parlamentari comporteranno vittoria e sconfitta per numeri molto piccoli, pertanto la Liguria diventerà fondamentale con i suoi senatori. “Nelle prossime ore vedremo quali saranno le intenzioni dei nostri alleati in Regione - ha concluso Toti - e ovviamente anche delle altre forze politiche con cui c'è un dialogo aperto e costante. Confronteremo i programmi e saggeremo la disponibilità di confronto con tutte le parti”.