Condividi:


Elezioni Liguria, Sansa all’Economist: “Il centrodestra ha un vantaggio economico in questa campagna elettorale”

di Redazione

Toti preannuncia la querela, per bocca del coordinatore Cozzani: "Non abbiamo ingaggiato nessun comico. Sansa dimostri quello che afferma"

Ferruccio Sansa, candidato alla presidenza della Regione per la coalizione giallo rossa, in alcune battute rilasciate all’Economist (il pezzo è stato tradotto da un suo portavoce), di fatto ha rimarcato che il governatore uscente, Giovanni Toti e la sua coalizione di centrodestra hanno  un vantaggio economico nell’affrontare questa campagna elettorale.

Sansa ha spiegato: “Abbiamo cercato di ingaggiare un comico per un evento di campagna elettorale ma quando lo abbiamo contattato ci ha detto che i nostri sfidanti gli avevano già offerto più di quanto io non abbia a disposizione per l'intera campagna". Sansa ha chiarito che il comico in questione non è Enrique Balbontin, com’è noto già al centro di una polemica. Si tratta invece di Maurizio Lastrico.

Il centrodestra ed il governatore Giovanni Toti, ovviamente, non hanno gradito. E in serata Matteo Cozzani, il coordinatore ligure della campagna elettorale di Giovanni Toti, è tassativo. "Noi non abbiamo ingaggiato nessun comico, se Sansa può dimostrare il contrario, che lo faccia". Se così non sarà, Cozzani preannuncia l'intenzione di agire per vie legali. "Sansa è un candidato alla presidenza e deve dimostrare quello che afferma".