Condividi:


Elezioni comunali in Liguria: Bagnasco stravince a Rapallo, a Sanremo resta Biancheri

di Fabio Canessa

Santa conferma Donadoni, Albenga al ballottaggio. Il Pd mantiene Varazze, a Ventimiglia torna Scullino

Il centrodestra vince a mani basse a Ventimiglia e nel Tigullio, mentre esce sconfitto a Sanremo nonostante il boom della Lega alle europee e deve attendere il secondo turno ad Albenga. È la sintesi delle elezioni nelle località principali della Liguria, dove 135 comuni in tutto sono andati al voto per rinnovare sindaci e consiglieri.

Contraddittori i risultati a Ponente. A Sanremo avanti il sindaco uscente Biancheri, che potrebbe vincere al primo turno. Sconfitto il fronte di Tommasini, appoggiato dal centrodestra vicino a Toti. Si ribalta invece l'amministrazione a Ventimiglia, dove Ioculano sconta l'emergenza migranti e cede lo scettro a Scullino.

Netto il dato di Rapallo, dove Carlo Bagnasco si attesta quasi all'80%, mentre ad Albenga è testa a testa tra il sindaco uscente Cangiano e il candidato del centrodestra Calleri. A Recco vince Gandolfo, candidato civico ma sostenuto dai partiti del centrodestra, secondo Sergio Siri e terzo Gianluca Buccilli, vicesindaco uscente. Tra le riconferme spiccano Santa Margherita Ligure, dove Donadoni vince con più del 47%, ma anche Busalla e Sant'Olcese nell'entroterra di Genova, dove amministreranno ancora Maieron e Sanna.

I RISULTATI NEI PRINCIPALI COMUNI

  • BUSALLA - Loris Maieron (68,87%)
  • CAMPOMORONE - Giancarlo Campora (62,83%)
  • COGORNO - Gino Garibaldi (53,59%)
  • LAVAGNA - Gian Alberto Mangiante (27,02%)
  • RAPALLO - Carlo Bagnasco (78,06%)
  • RECCO - Carlo Gandolfo (37,52%)
  • SANT’OLCESE - Armando Sanna (92,24%)
  • SANTA MARGHERITA LIGURE - Paolo Donadoni (47,35%)
  • SERRA RICCÒ - Angela Negri (49,6%)
  • CAMPOROSSO - Davide Gibello (100%)
  • SANREMO
  • VENTIMIGLIA - Gaetano Scullino (52,23%)
  • ARCOLA -Monica Paganini (46,19%)
  • BOLANO - Alberto Battilani (69,74%)
  • CASTELNUOVO MAGRA - (50,53%)
  • FOLLO - Rita Mazzi (52,85%)
  • VEZZANO LIGURE - Massimo Bertoni (41,34%)
  • ALBENGA - Ballottaggio
  • ALBISOLA SUPERIORE - Maurizio Garbarini (43,88%)
  • ALBISSOLA MARINA - Gianluca Nasuti (100%)
  • ANDORA - Mauro Demichelis (65,25%)
  • CELLE LIGURE - Caterina Mordeglia (55,31%)
  • FINALE LIGURE - Ugo Frascherelli 38,64%
  • PIETRA LIGURE - Luigi De Vincenzi (57,23%)
  • QUILIANO - Nicola Isetta (57,12%)
  • VADO LIGURE - Monica Giuliano (69,32%)
  • VARAZZE - Alessandro Bozzano (54,53%)

ALBENGA

Albenga dovrà andare al ballottaggio per stabilire chi sarà il vincitore tra il vicesindaco uscente, Riccardo Tomatis, candidato con lista civica di area centrosinistra, e il candidato della coalizione di centrodestra, il leghista Gerolamo Calleri. Al momento (quando sono disponibili i dati di 17 sezioni su 22) il secondo è in lieve vantaggio, con il 44,44% dei voti contro il 39,40% di Tomatis. Staccati gli altri due sfidanti, il 'civico' Diego Distilo (10,18%) e il candidato del MoVimento 5 Stelle Fausto Icardo (per lui solo il 5,98%).

PIETRA LIGURE

Terzo mandato per Luigi De Vincenzi, di nuovo sindaco di Pietra Ligure con la lista vicina al centrosinistra Pietra Sempre che ha surclassato i suoi avversari con il 57,23% contro il 32,43% di Sara Foscolo, deputata della Lega, candidata per il centrodestra. "Questo successo - ha detto il sindaco - va attribuito alla squadra e ai pietresi. La mia elezione è un segnale incontrovertibile di ciò che pensano i cittadini di Pietra al di là dei risultati delle Europee". De Vincenzi ha poi voluto fare gli auguri a Sara Foscolo "per il suo incarico da parlamentare".

RAPALLO

La vittoria con percentuali bulgare di Carlo Bagnasco a Rapallo, dove ha sfiorato l'80% delle preferenze, è stata sancita da un abbraccio commosso con il papà Roberto, già sindaco della città rivierasca e oggi parlamentare di Forza Italia. Si sono incontrati al point elettorale e la commozione ha preso il sopravvento. Ai giornalisti Carlo Bagnasco ha detto di ritenere che il segreto della riconferma "sia stato la semplicità e la normalità con cui ho guidato la città. Credo di avere parlato sempre chiaro. Non ho fatto cose straordinarie, sono sempre stato vicino a tutti. Quando i cittadini mi chiamavano io rispondevo". Un ringraziamento lo ha rivolto alla Lega. "Abbiamo lavorato bene insieme". La conferma, che fa il paio con quella dell'amico Donadoni a S. Margherita, può rilanciare il progetto del tunnel stradale per collegare le due cittadine. "Secondo me è il momento di parlarne in maniera seria, senza boutade elettorali. Ne vorrei parlare con la Regione e con Società Autostrade, perchè l'opera deve essere finanziata. Se non la facciamo adesso, forti come siamo, abbiamo pochi alibi. O la facciamo adesso o mai più - ha detto ancora Bagnasco -. Il governatore e d'accordo, il sindaco di Santa Margherita anche, così come quello di Portofino. Se vogliamo pensare a una Rapallo diversa e a un ragionamento serio sulla viabilita lo dobbiamo fare". Bagnasco ha anche annunciato che tra gli impegni della nuova amministrazione c'è la realizzazione di un grande silos per auto.

SANREMO

Nella vita si vince e si perde: confermiamo la sconfitta, ma bisogna sempre finire col sorriso e è quello che farò. Abbiamo dato il massimo e non c'è alcun rammarico". Lo ha detto il candidato sindaco del centrodestra Sergio Tommasini che, con il 29,24% dei voti lascia il campo al sindaco Alberto Biancheri (liste civiche con il Pd, 55,56%). "Non ho alcun rammarico - ha detto - abbiamo fatto un buon lavoro, una battaglia intensa visto che ci siamo scontrati con una amministrazione uscente. Ho notato un grande crollo del M5s. Sicuramente un po' di dispersione di voti del centrodestra ci ha penalizzato".  "Essere qua a sei seggi dalla fine, al 51,80% è un risultato straordinario. E' la vittoria di un grande gruppo civico, insieme al Pd". Così il sindaco di Sanremo Alberto Biancheri, commenta la sua riconferma alla guida della città, vittoria avvenuta al primo turno. "I sondaggi ci davano al 47% per cento - ha detto all'ingresso del point dove lo attendevano oltre duecento sostenitori -. Tutti avevano numeri diversi, ma a quanto pare quelli che avevo io erano giusti. Al di là di questo è un risultato eccezionale. La gente ha capito che abbiamo fatto un lavoro importante, dandoci ancora fiducia altri cinque anni".

VARAZZE

E' ancora Alessandro Bozzano il sindaco di Varazze. Il primo cittadino uscente, ex Pd, con la Lista Essere Varazze, sostenuto anche dal governatore Toti e dai vertici del centrodestra unito, ma anche dalla sezione locale del Pd, ha ottenuto il 54,53% dei consensi. Elsa Roncallo, con Vola Varazze, candidata sostenuta dal Pd regionale e da una parte della base cittadina del partito è al 10,88%. Enrico Caprioglio, fratello del sindaco di centrodestra di Savona Ilaria Caprioglio, con Patto per Varazze, che ha raccolto la parte del centrodestra scontenta dell'appoggio a Bozzano, ma anche ex esponenti di centrosinistra, ha avuto il 25,67%. "Non mi aspettavo questo scarto", ha ammesso. Felice Bozzano: "Dico la verità mi sarebbe dispiaciuto perdere ma anche vincere con un vantaggio piccolo perché il voto è anche il giudizio sui 5 anni di governo fatto. La conferma è la cosa più bella". Il distacco tra Bozzano e Caprioglio era considerato minimo. Il candidato dei 5 Stelle, Massimo Lanfranco ha avuto l'8,92.

VENTIMIGLIA

Con oltre il 51% Gaetano Scullino, rappresentante del centrodestra unito, si riprende Ventimiglia, il comune divenuto simbolo della frontiera europea per i migranti. Il giovane sindaco uscente del Pd Enrico Ioculano si ferma al 34%. Scullino era stato sindaco di Ventimiglia in quota Pdl dal 2007 al 2012 quando il Comune venne commissariato per presunto condizionamento mafioso dovuto alla presunta presenza della 'ndrangheta. Scioglimento annullato dal Consiglio di Stato che, quattro anni dopo, accolse il ricorso dello stesso Scullino. "E' stata una campagna elettorale difficile - ha detto Scullino - perché mi confrontava con avversari validi, ma la coalizione di centro destra ha funzionato. Abbiamo ricevuto migliaia di consensi anche grazie a una squadra giovane". "Ho chiamato il sindaco Scullino per fargli gli auguri di buon lavoro. Voglio ringraziare tutte le persone che mi hanno accompagnato in questi anni, che hanno lavorato con passione senza risparmiarsi per la città, assieme a me. Senza rimorsi né rimpianti, auguro ogni bene a Ventimiglia. Sempre grazie a questa città". Così il sindaco uscente di Ventimiglia Enrico Ioculano (Pd), commenta la sconfitta elettorale al primo turno contro Gaetano Scullino (lista civica Scullino Sindaco, appoggiato dal centrodestra unito). Sulla sconfitta di Ioculano pesano l'exploit della Lega e l'emergenza umanitaria dei migranti.

Il verdetto è arrivato in anticipo nei 28 comuni dove c’era un solo candidato. Il superamento del quorum di affluenza (50% più uno) convalida la loro elezione. Ancora prima dello scrutinio ci sono 28 sindaci liguri che possono dire di essere già eletti. Sono 4 in provincia di Genova, 13 in quella di Imperia e 11 in quella di Savona.

Un discorso a parte merita Pietro Balestra a Villanova d’Albenga (Savona): è addirittura in Comune, in maggioranza, da 34 anni e ci starà per i prossimi cinque. Diventò sindaco nel 1985 per le dimissioni del primo cittadino dell’epoca, fu riconfermato tre volte e poi tornò in sella nel 2014 dopo due mandati da vice.

In provincia di Genova è stato confermato il primo cittadino di Carasco Massimo Casaretto, quello di Mele Mirco Ferrando, quello di Masone Enrico Piccardo e il candidato di Moconesi Giovanni Devoto – espressione dell’uscente sindaco Gabriele Trossarello. In provincia di Savona in ben 10 Comuni su 11 è stato riconfermato il sindaco uscente: l’unica “new entry” è Marino Beneccio a Casanova Lerrone.

Via al secondo mandato per Gianluca Nasuti (Albissola Marina), Roberto Arboscello (Bergeggi), Amedeo Fracchia (Roccavignale), Andrea Delfino (Ortovero), Germano Barbano (Vezzi Portio), Mauro Boetto (Giustenice) e Massimo Paoletta (Massimino). Terzo mandato per Enrico Lanfranco (Magliolo) e Matteo Camiciottoli (Pontinvrea).

In provincia di Imperia sono 13 i casi. A Camporosso Davide Gibelli conquista il secondo mandato. Eletti Maurizio Odoero a Airole e Giuseppe Galatà a Castellaro. A Riva Ligure confermato Giorgio Giuffra, a Vasia si conferma Mauro Casale, come a San Biagio della Cima Luciano Biancheri, a Mendatica Piero Pelassa, a Cesio Fabio Natta (ex presidente della Provincia), a Dolcedo Giovanni Danio, a Ranzo Piero Raimondi, a Soldano Isio Cassini subentra ad Antonio Fimmanò dopo tre mandati, a Vallebona Roberta Guglielmi ottiene il terzo mandato e a Ceriana Maurizio Caviglia subentra allo storico sindaco Bruna Rebaudo.

TUTTI I COMUNI LIGURI AL VOTO

  • in provincia di Genova 43 comuni: Avegno, Bargagli, Borzonasca, Busalla, Campo Ligure, Campomorone, Carasco, Casella, Castiglione Chiavarese, Cogorno, Coreglia Ligure, Crocefieschi, Davagna, Fascia, Fontanigorda, Gorreto, Isola del Cantone, Lavagna, Leivi, Lorsica, Lumarzo, Masone, Mele, Mezzanego, Mignanego, Moconesi, Moneglia, Montebruno, Ne, Neirone, Rapallo, Recco, Rezzoaglio, Rossiglione, Sant’Olcese, Santa Margherita Ligure, Santo Stefano d’Aveto, Savignone, Serra Riccò, Sori, Tiglieto, Tribogna, Uscio
  • in provincia di Imperia 30 comuni: Airole, Badalucco, Camporosso, Castellaro, Ceriana, Cervo, Cesio, Chiusanico, Diano San Pietro, Dolceacqua, Dolcedo, Isolabona, Mendatica, Molini di Triora, Montegrosso Pian Latte, Olivetta San Michele, Ospedaletti, Pigna, Pontedassio, Ranzo, Riva Ligure, San Bartolomeo al Mare, San Biagio della Cima, San Lorenzo al Mare, Sanremo, Soldano, Vallebona, Vasia, Ventimiglia, Vessalico
  • in provincia della Spezia 18 comuni: Arcola, Bolano, Bonassola, Calice al Cornoviglio, Carrodano, Castelnuovo Magra, Deiva Marina, Follo, Framura, Maissana, Monterosso al Mare, Pignone, Riccò del Golfo di Spezia, Rocchetta di Vara, Sesta Godano, Varese Ligure, Vernazza, Vezzano Ligure
  • in provincia di Savona 44 comuni: Albenga, Albisola Superiore, Albissola Marina, Andora, Arnasco, Bardineto, Bergeggi, Bormida, Casanova Lerrone, Castelvecchio di Rocca Barbena, Celle Ligure, Cisano sul Neva, Cosseria, Dego, Erli, Finale Ligure, Garlenda, Giustenice, Magliolo, Mallare, Massimino, Millesimo, Mioglia, Murialdo, Nasino, Noli, Onzo, Orco Feglino, Ortovero, Osiglia, Pallare, Piana Crixia, Pietra Ligure, Plodio, Pontinvrea, Quiliano, Roccavignale, Toirano, Urbe, Vado Ligure, Varazze, Vendone, Vezzi Portio, Villanova d’Albenga