È mancato Francesco Berardini, presidente di Coop Liguria

di Redazione

Aveva 72 anni. Il cordoglio della nostra regione

È mancato Francesco Berardini, presidente di Coop Liguria

Una triste notizia accompagna questo sabato 1 febbraio. Si è spento all'età di 72 anni Francesco Berardini, presidente di Coop Liguria. Nato nel 1947 a Genova, Berardini ha trascorso gran parte della sua vita ricoprendo varie deleghe all'interno dell'universo Coop dopo aver svolto dal 1972 al 1982 vari incarichi all'interno della CGIL. Dal 2008 era diventato presidente di Coop Liguria, ruolo che ha ricoperto con estremo impegno e passione e con una visione sempre orientata al futuro fino ad oggi. Dalla redazione di Telenord le più sentite condoglianze. I funerali si terranno lunedì mattina presso il tempio laico del cimitero Staglieno di Genova.

Francesco Berardini era un uomo colto, pacato, gentile e amabile. Faceva parte di un singolare “generazione”, tutti protagonisti della vita pubblica genovese, che avevano frequentato, essendo coetanei (1947), la stessa classe per cinque anni, al liceo classico “Colombo”: Marta Vincenzi ex sindaco di Genova ed ex presidente della Provincia, Sandro Ghibellini avvocato a pallanuotista, Franco Manzitti giornalista, Mario Paternostro giornalista.  Ognuno aveva poi percorso una sua strada autonoma, ma la vita pubblica li aveva fatti nuovamente incrociare. Laureato in filosofia, Berardini non s’era però mai occupato dell’insegnamento. Le sue passioni erano sempre state l’economia (in senso sociale) e la pol8itica. Sino al tramonto del partito e della prima repubblica era stato un convinto socialista, attivo e presente nei vertici del partito, pur operando all’interno della Cgil e del movimento cooperativista. All’interno della Coop aveva sviluppato la sua carriera sino a diventarne il presidente regionale, dopo aver ricoperto incarichi sempre più responsabili nel volgere di più di trent’anni. Gestiva il suo ruolo, pur essendo alla testa d’una struttura che  ha oltre 2700 dipendenti, con estrema semplicità. Credeva nel mercato, sia pure con intenti sociali, considerato che si tratta di 34 supermercati e di 7 ipermercati. Alcuni anni fa, ragionando sui temi strategici nel corso d’una intervista, ci teneva a ribadire che sul territorio operavano grossi e potenti gruppi privati del settore, in un clima di vivace concorrenza. Una concorrenza che Berardini riteneva positiva  e utile al contesto sociale, ma all’interno della Coop aveva deciso comunque di far abbassare il prezzo a ben  2000 prodotti, in particolare beni di prima necessità. Era stato un successo, anche perché Berardini aveva scommesso anche sulla qualità e sulla garanzia igienica. Aveva capito che quelli erano i campi nei quali operare e puntare a vincere ogni concorrenza. Aveva ancora molti progetti, ma il destino lo ha portato via all’improvviso, lasciando nel dolore la moglie Marina e il figlio Andrea.Aveva davanti a sé ancora molti progetti. Non sarà facile sostituirlo e ancora più difficile dimenticarlo.

Tra i primi cordogli arrivati, ecco quello di Cisl:  "Il segretario generale della Cisl Liguria Luca Maestripieri e il segretario regionale della Fisascat Cisl Silvia Avanzino esprimono sincero cordoglio per l'improvvisa scomparsa di Francesco Berardini, presidente di Coop Liguria. È stato per molti anni, prima come vice presidente e poi come presidente, una controparte leale e determinata insieme alla quale abbiamo costruito importanti accordi sindacali aziendali. Ha saputo guidare l’azienda nei suoi momenti più difficili, nel momento della crisi dei consumi e della città".

Con Franco Berardini se ne è andato un pezzo importante della recente storia economica della nostra città - afferma Igor Magni segretario generale Camera del Lavoro di Genova - È stato il protagonista dei successi di Coop Liguria, grazie anche al fondamentale impegno dei lavoratori e del gruppo dirigente. È stato in passato anche un importante dirigente politico e sindacale lavorando proprio per la nostra organizzazione. Alla sua famiglia e a Coop Liguria vanno le condoglianze e la vicinanza mie personali e della Camera del Lavoro metropolitana di Genova.

La scomparsa prematura del presidente di COOP Liguria Francesco Berardini ci addolora e ci coglie  di sorpresa - afferma la UIL con un comunicato - Berardini lascia un vuoto enorme, è stato un autorevole presidente di una grande cooperativa, attento al valore del lavoro e al sociale, ha saputo essere punto di riferimento per per tutti coloro che credono nella responsabilità sociale d’impresa.