Derby, Thiago Motta su Ranieri: "Mi dispiace sia arrabbiato con me"

di Redazione

Il tecnico della Sampdoria: "Quando andò via dall'Inter si spense la luce"

Derby, Thiago Motta su Ranieri: "Mi dispiace sia arrabbiato con me"

"Il derby non è cambiato per niente. Genova è una città non così grande ma con due società molto importanti. Per strada, la gente, ti chiede solo quello, solo del derby. Cambia tutto se vinci il derby. Se vinci, poi vai a far festa. Se perdi, torni a casa e pensi già a cosa fare per vincere la prossima partita". Così l'allenatore del Genoa Thiago Motta ai microfoni di Dazn in vista del derby della Lanterna di sabato prossimo nel quale sfiderà il suo ex allenatore Claudio Ranieri.

"Mi dispiace se Ranieri è arrabbiato con me - aggiunge, riferendosi a quando vestiva la maglia dell'Inter con Ranieri tecnico, e scelse di andare al Psg - Io lo conosco, so quello che può dare. Ho enorme rispetto per lui. È sempre un allenatore interessante, prende una squadra e la cambia totalmente mettendoci la sua filosofia. Con tutto quello che ha fatto in carriera, ha sempre una voglia incredibile. Gli voglio un gran bene e lui lo sa". "

"Ce l'ho un po' con Thiago Motta ma anche con Moratti, visto che quando allenavo l'Inter dissi al presidente che non volevo farlo partire- rivela Ranieri, sempre ai microfoni di Dazn - Thiago si era messo d'accordo con il Paris Saint Germain per andare in Francia ma gli chiesi di restare con noi fino a fine stagione. Come andò lui si spense la luce. È incredibile come un uomo possa cambiare le cose".