Decreto rilancio, Gozzi (Duferco): "Meccanismi macchinosi, dobbiamo essere attrattivi"

di Redazione

"Ora è necessario implementare le misure"

Decreto rilancio, Gozzi (Duferco): "Meccanismi macchinosi, dobbiamo essere attrattivi"

"Il problema del decreto Liquidità è che stenta a decollare, i meccanismi sono molto macchinosi. Il problema italiano è la messa a terra delle misure" dichiara all'Ansa il presidente del gruppo Duferco, Antonio Gozzi, commentando il decreto rilancio.

"Questa politica fatta un po' di slogan fa una fatica terribile nell'implementazione. Rilevo che paradossalmente in un momento in cui ci sarebbe un bisogno estremo di agevolare per via fiscale gli investimenti non sembra esserci niente che favorisce gli investimenti".

Continua Gozzi: "Mi sembra che la percezione delle fabbriche, della manifattura, anche della stessa siderurgia sia stata rivalutata dal Covid. In un momento di crisi ci si rende finalmente conto di quanto siano importanti le attività che generano lavoro: cosa vogliamo fare per essere attrattivi? Il Covid ha amplificato una tendenza secondo cui nella supply chain bisogna avere le componenti essenziali vicino a casa, perché non posso mettere a repentaglio il mio business perché i componenti mi arrivano da 10mila chilometri di distanza e questo spinge al 'reshoring'. Sarebbe necessario essere attrattivi, anche con la leva fiscale, per chi riporta lavoro in casa e fa investimenti".