Dall'Associazione Riccardo Traverso una donazione per i pompieri morti ad Alessandria

di Marco Innocenti

Un aiuto di 2500 euro ad ognuna delle tre famiglie

Un aiuto concreto alle famiglie dei tre pompieri morti nell’esplosione della cascina di Quargnento, nelle campagne di Alessandria all’inizio di novembre. Arriva dall’Associazione Riccardo Traverso, fondata a Genova dalla madre in memoria del figlio ucciso anni fa da una leucemia, che ha consegnato 2500 euro ad ognuna delle famiglie dei tre pompieri-eroi, morti nel rogo della cascina che poi, si è scoperto, era stato appiccato dallo stesso proprietario solo per incassare i soldi dell’assicurazione. Una tragedia assurda che è costata la vita ad Antonino Candido, Matteo Gastaldo e Marco Triches.

A ritirare simbolicamente le buste, il vicecomandante dei Vigili del Fuoco di Alessandria, Riccardo Briante, commosso oltre che per il ricordo dei tre colleghi deceduti nell’esplosione, anche per le sue origini liguri, essendo nato a Rossiglione. "Si tratta di un bellissimo gesto - commenta  Briante - e sicuramente di un aiuto importante per le famiglie dei nostri tre colleghi. Un modo meraviglioso di ricordare il sacrificio di Marco, Matteo e Antonino".

"Quando abbiamo sentito di questa tragedia - spiega Carla Cavelli Traverso, madre di Riccardo e fondatrice dell'associazione a lui dedicata - ci siamo subito riuniti e abbiamo deciso di stanziare questi 2500 euro per ognuna delle famiglie dei Vigili del Fuoco morti nell'esplosione".