Tags:

cambiamo Liguria stand gazebo

Da Sanremo alla Spezia, gli stand di Cambiamo! nelle piazze della Liguria

di Marco Innocenti

Vaccarezza: "Vogliamo rinsaldare il nostro ruolo di primo piano in questa regione"

Da Sanremo alla Spezia, gli stand di Cambiamo! nelle piazze della Liguria

Ottimo successo per la prima giornata degli stand organizzati in tutta Italia da "Cambiamo!" per il fine settimana, per permettere a sostenitori e semplici cittadini di ricevere informazioni e dialogare con i volontari e gli esponenti politici che si sono dati il cambio presso i gazebo oppure di iscriversi al movimento, compilando il modulo disponibile negli stand oppure navigando sul sito cambiamo.eu.

"Non siamo usciti dalla situazione di difficoltà dovuta alla pandemia con la velocità che tutti auspicavamo, ma possiamo dire che la luce in fondo al tunnel adesso è davvero vicina. - spiega Angelo Vaccarezza, coordinatore regionale di Cambiamo! e capogruppo del partito in consiglio regionale - Se finalmente si riesce ad intravedere un futuro più roseo è anche grazie al lavoro svolto dal presidente Giovanni Toti, e dalla sua Giunta, in sede di campagna vaccinale. Cambiamo!, però, non intende fermarsi qui e vuole continuare a rinsaldare il proprio ruolo di primo partito della regione, ottenuto alle scorse elezioni regionali, entrando ancora di più a contatto con i cittadini e le loro istanze. Per disegnare un futuro ancora migliore per la nostra Liguria invito chiunque voglia a venire a farci visita presso i nostri gazebo, anche solo per poterci confrontare sulle richieste, sulle idee e sulle domande che arrivano dal territorio".

"Cambiamo! continua a mantenere fede sulla promessa di essere il vero partito del cambiamento. - afferma Lilli Lauro, coordinatrice metropolitana del partito arancione - Nei primi cinque anni di governo del presidente Toti si è visto il cambio di passo rispetto al passato e sono certa che in questa seconda legislatura avremo ancora modo di apprezzare la sua capacità di amministratore e la discontinuità con le scelte che in passato, sotto altre giunte, hanno penalizzato la nostra regione. Allo stesso tempo sono felice perché questo weekend ci darà l'opportunità di incontrare tanti cittadini che, se lo vorranno, avranno la possibilità di avvicinarsi alla politica, entrando a far parte di un movimento serio e appassionato. La vicinanza e il contatto con il territorio rimangono alla base della nostra politica e, nel pieno rispetto delle norme anticovid, vogliamo continuare ad approfondire il dialogo con i genovesi e con i liguri per continuare a migliorare la terra che tanto amiamo".

Gli stand, dopo la giornate di venerdì, saranno aperti anche oggi e domani, domenica, nelle seguenti località:

Sabato 22 maggio:
Sanremo, Via Escoffier (9.00-13.00)
Alassio, Piazza Airaldi Durante (10.00-14.00)
Albisola, Passeggiata Montale/Harena Blanca (10.00-12.30) Andora, Viale Roma (10.00-18.00)
Savona, Via Paleocapa 20 (10.00-13.00)
Savona, Piazza Sisto IV (15.00-18.00)
Spotorno, Via Mazzini 35 (16.00-18.00)
Varazze, Viale Nazioni Unite/piazza della Chiesa (10.00-13.00)
Genova, Via XX settembre/via Porta degli Archi (10.00-12.00) Genova, Via XX settembre/San Vincenzo (9.00-13.00) Genova, Corso Italia altezza Boccadasse (15.30-18.30) Genova Pegli, Vico Sinope (10.00-17.00)
Campomorone, Piazza Marconi (9.00-13.00) Lavagna, Piazza Del Mercato (9.00-10.30)
Recco, Passo Assereto (10.00-12.00)
Sestri Levante, Piazza Della Repubblica (11.00-12.00)
La Spezia, Largo Caffarata (10.00-19.00)

Domenica 23 maggio:
Diano Marina, Via Genova (9.00-13.00) Albenga, Piazza del Popolo (10.00-18.00)
Genova, Corso Italia altezza Boccadasse (10.00-12.00) Chiavari, Via Martiri della Liberazione (10.00-12.00) Rapallo, Piazza Cavour (10.00-12.00)
La Spezia, Arcola (10.00-12.00)
La Spezia, Val di Vara (15.00-18.00)