Condividi:


Crisi Iran - Usa, a Genova alzata la vigilanza su obiettivi sensibili

di Redazione

Aumentata la vigilanza anche per l'agenzia consolare americana di piazza Dante

La questura di Genova ha alzato ilivelli di vigilanza nei confronti degli obiettivi sensibili presenti in città in seguito alla crisi tra Iran e Usa. Oltre a una maggiore attenzione dell'antiterrorismo rispetto ad obiettivi 'generici' come stazioni ferroviarie, porto e aeroporto, l'innalzamento dell'allerta riguarda la sicurezza di sedi consolari, scuole, aziende e catene di negozi dei Paesi coinvolti, nonché le abitazioni private di esponenti istituzionali. In particolare una maggiore vigilanza è stata decisa per l'agenzia consolare americana di piazza Dante, l'International School di Quarto, la Clemson University di via Piaggio a Castelletto oltre alle sedi di aziende di diverse dimensioni a cominciare dalla catena di paninerie McDonald's. Vigilanza rafforzata anche per la sede dell'agenzia iraniana di import/export Irasco, per la Sinagoga e per il centro culturale Primo Levi.