Covid, l'immunologo sui mix di vaccini: "Parlare di cavie è una stupidaggine"

di Alessandro Bacci

Sergio Abrignani: "Sappiamo che i vaccini sono estremamente sicuri, la combinazione di due dosi differenti migliora la risposta immunitaria"

Covid, l'immunologo sui mix di vaccini: "Parlare di cavie è una stupidaggine"

"La stupidaggine del dire che si è cavie è falsa, stiamo cercando, col principio di massima cautela, di azzerare un rischio estremamente raro, avendo un'alternativa che sono i vaccini a Rna. Sembra che i vaccini siano il problema del Paese, è scorretto porla in questo modo. I vaccini sono la soluzione a questa pandemia. Pensare che quello che abbiamo suggerito sia un'alzata d'ingegno è profondamente sbagliato". Lo ha detto a Sky TG24, Sergio Abrignani, immunologo dell' Università Statale di Milano e membro del Comitato tecnico scientifico (Cts), in merito alla vaccinazione eterologa che prevede una seconda dose di vaccino anti-Covid differente rispetto alla prima già somministrata.

"I vaccini a base di vettori virali, che ci hanno consentito, assieme ai vaccini a Rna, di limitare i morti, hanno - ha aggiunto - degli effetti collaterali seri, con una frequenza da uno su 100mila a uno su 400mila a seconda del tipo di vaccino. Per questo motivo suggeriamo di darlo al di sopra dei 60 anni. Ora i soggetti al di sotto dei 60 anni che già hanno fatto la prima dose con Astrazeneca, possono essere vaccinati con altri vaccini. Non è una sperimentazione. Sappiamo che sono vaccini estremamente sicuri. Per tutti i lavori pubblicati all'estero con la combinazione dei due vaccini, sappiamo che sono sicuri e anzi migliorano la risposta immunitaria".