Covid, il monitoraggio Gimbe: Liguria seconda regione per percentuali di posti letto occupati dai positivi

di Edoardo Cozza

Sia in area medica che nei reparti di terapia intensiva. Due province liguri, La Spezia e Imperia, sopra la quota dei 500 contagi per 100mila abitanti

Covid, il monitoraggio Gimbe: Liguria seconda regione per percentuali di posti letto occupati dai positivi

Un'impennata di nuovi casi covid in Italia (+80,7% rispetto alla settimana precedente), di decessi (+16%) e di ricoveri (+20%), mentre crolla la domanda di vaccinazioni (nella settimana di Natale -47,5% di somministrazioni agli over 12): è il quadro che emerge dall'analisi settimanale della fondazione Gimbe

Per quanto riguarda la Liguria, la fotografia scattata dalla Gimbe vede una situazione molto complessa a Imperia e La Spezia, le due province in cui, nella settimana 22-28 dicembre, si sono registrati oltre 500 contagi per 100mila abitanti: nell'estremo Ponente sono stati 763 ogni 100mila residenti (solo in altre 10 province italiane il dato è peggiore), mentre alla Spezia sono stati 525. Un po' meglio va a Genova con 392 positivi ogni 100mila abitanti e a Savona, con il dato che arriva a 427. 

La Liguria è secondaregione  per percentuale di posti letto occupati da pazienti positivi al covid: il 28,8% dei posti in area medica vede oggi la presenza di contagiati (peggio fa solo la Valle d'Aosta col 29,3%), mentre nelle terapie intensive il 18,7% dei ricoverati ha il covid: situazione peggiore solo in Trentino, dove si sfora il 25%. 

Capitolo vaccinazioni: la Liguria è pienamente in linea con la media italiana sia per quanto riguarda i cicli vaccinali completati che per quanto riguarda la somministrazione di terze dosi.