Covid, Bassetti: "Rischio trombosi uguale nella popolazione non vaccinata"

di Alessandro Bacci

L'infettivologo: "Johnson il vaccino perfetto. Sarà un'estate senza mascherina in spiaggia, per la festa dei Santi il 75% degli italiani vaccinati"

Covid, Bassetti: "Rischio trombosi uguale nella popolazione non vaccinata"

L'infettivologo Matteo Bassetti ha fatto il punto sulla situazione coronavirus in Italia, facendo chiarezza anche sui preoccupanti casi di trombosi. La correlazione con il vaccino AstraZeneca, per l'infettivologo nons embra trovare fondamento: "I dati che ci dicono delle trombosi per il vaccino AstraZeneca sono uguali a quanto accade nella popolazione non vaccinata - afferma Bassetti a Mattino Cinque - Non ha molto senso fare esami prima del vaccino, salvo fare un esame sierologico perchè evidentemente si potrebbe fare un'unica dose."

Sul vaccino Johnson in arrivo in Italia l'infettivologo è sicuro: "Sarà il vaccino perfetto per le persone più giovani, diciamo nella fascia tra i 30-65 anni. Sarà il vaccino per fare grandissime immunità, pensiamo alle isole minori. Con un vaccino di questo tipo con 3 o 4 giorni si può vaccinare un'isola intera. Funziona come AstraZeneca è un vaccino batteriovirale, è un vaccino tradizionale. Quando è uscito il Pfizer i detrattori dicevano che avrebbero aspettato un vaccino "normale" come l'AstraZeneca, adesso tutti vogliono il Pfizer. Noi italiano siamo strani..."

Sulla terapia monoclonale: "Ci sta dando grandi soddisfazioni, abbiamo trattato oltre 50 persone in Liguria. Possiamo darla a chi nelle fasi molto precoci dell'infezione e in chi ha dei fattori di rischio. Noi la facciamo in ospedale, però qui c'è bisogno dei medici di medicina generale che collaborano con gli ospedali. I pazienti in un'ora e mezza tornano a casa loro e poi non tornano in osspedale."

Che estate sarà? "Sarà direttamente correlata a quantio vaccini faremo. Io credo che gli italiani andranno in vacanza se andremo a fare 500 mila dosi al giorno, così vorrebbe dire avere oltre 30 milioni di vaccinati a luglio. Bisognerà avere cautela ma probabilmente ci permetterà di non mettere la mascherina sulla spiaggia. Per la festa dei Santi potremo avere almeno il 75% degli italiani vaccinati e goderci il Natale come eravamo abituati."