Condividi:


Covid 19, il ministro Boccia: "No lockdown totali, ma bisogna stringere di più"

di Redazione

Il ministro agli Affari regionali convoca per le 16 e 30 un nuovo vertice con Anci e Regioni per discutere di nuove misure restrittive

Non è più il tempo di un "lockdown totale" come a marzo ma bisognerà "stringere molto di più" e saranno necessarie norme "molto rigorose e dure", d'intesa con tutte le forze politiche. Lo ha detto il ministro degli Affari regionali Francesco Boccia durante un'intervista, nel corso della quale ha confermato il vertice in videoconferenza con i presidenti delle Regioni italiane, Anci e il ministro della Salute Roberto Speranza e il commissario all'emergenza Domenico Arcuri.

L'appuntamento è previsto per sabato pomeriggio alle 16 e 30, e servirà per fare il punto sulle nuove misure per contenere la crescita del virus. 

"Stato e Regioni non sono entità distinte - ha aggiunto - troveremo in queste ore un'intesa per restringere ancora i bulloni, che vanno stretti. Abbiamo sconfitto la prima ondata con unità e collaborazione e anche stavolta sconfiggeremo il virus".