Condividi:


Coronavirus, carceri al collasso. La Uilpa: "Sono momenti drammatici"

di Cristina Capacci

Disordini e sovraffollamento cominciano a preoccupare

"Sono momenti drammatici e convulsi e in molti istituri penitenziari nazionali la situazione è ormai fuori controllo", è quello che ha affermato ai nostri microfoni Fabio Pagani segretario regionale Uilpa dopo gli episodi di violenza all'interno di alcune case circondariali italiane.

"Con il coronavirus il grave stato emergenziale che attanaglia le carceri, i detenuti e chi vi opera, è in essere da troppo tempo e ora rischia il collasso. Ciò che preoccupa è il sovraffollamento e la gestione degli arestati; nel carcere di Marassi ad esempio i posti sono esauriti e bisogna gestire la situazione ora, prima che sia troppo tardi", aggiunge ancora Fabiani