Condividi:


Coronavirus, in Liguria via libera ai tamponi rapidi dai medici di base

di Redazione

Gli esami saranno realizzati gratis in spazi predisposti dalle Asl, negli studi dei medici quando adeguati o in alcuni casi direttamente a domicilio

La Regione Liguria ha siglato un'intesa con i medici di medicina generale per l'effettuazione dei tamponi rapidi molecolari per diagnosticare il covid. Lo hanno annunciato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti, il commissario di Alisa Walter Locatelli e il presidente dell'Ordine dei medici di Genova Alessandro Bonsignore. Gli esami saranno realizzati in spazi predisposti dalle Asl, negli studi dei medici di base quando adeguati o in alcuni casi direttamente a domicilio. Per i pazienti i test saranno gratuiti. 

"E' un'attività di sanità pubblica svolta in collaborazione con la medicina territoriale", ha spiegato al riguardo Locatelli. Quanto ai medici, ha detto Bonsignore, "li faranno su base volontaria con un riconoscimento economico, la fornitura di personale e un supporto per la fase burocratica". A breve è atteso anche "un accordo con la pediatria di famiglia - ha chiarito Locatelli di Alisa -. Non è stato possibile tecnicamente concluderlo oggi, ma già oggi sta dando un contributo formidabile in quella che è la gestione del percorso scuola".