Tags:

coronavirus massimo galli

Coronavirus, i dubbi di Galli: "Numero contagi più alto"

di Marco Garibaldi

Secondo l'infettivologo si fa sentire l'effetto "ferie" che non permette un'analisi chiara del contagio

Coronavirus, i dubbi di Galli: "Numero contagi più alto"

L'infettivologo Massimo Galli, primario dell'Ospedale Sacco di Milano, ha commentato così l'andamento dei contagi di agosto:

"Per leggere correttamente la curva dei contagi da Covid adesso, bisogna soprattutto chiedersi quanto siano attendibili i dati a disposizione in questo particolare periodo dell'anno, agosto e gente in ferie fuori dalla propria sede. Per due fattori in particolare: quanti sono coloro che effettivamente fanno il test; a infettarsi sono soprattutto giovani per la maggior parte asintomatici. È altamente probabile che il numero dei contagi sia molto più alto rispetto a quello  ufficiale".   

"I ricoveri - ha aggiunto Galli - sono lo specchio del fatto che ad infettarsi sono i non vaccinati. In questo periodo le carte sono rimescolate, c'è tanta gente che si è spostata, per questo resta importante la necessità di mantenere l'attenzione".

E ha concluso: "Al ritorno alle attività normali, dopo le ferie, di casi in più ne avremo di sicuro, ma il numero di vaccinati è tale da non far temere una nuova ondata del virus con l'impatto drammatico che abbiamo visto nell'autunno scorso".