Condividi:


Coronavirus, Bassetti: "50 mila contagiati sono solo la puntina dell'iceberg"

di Redazione

Il virologo: "Potremmo avere qualche milione di casi in Italia"

"La sensazione che ho da medico è che il numero di 50 mila contagiati da coronavirus in Italia sia solo la puntina dell'iceberg, neanche la punta, la super puntina, noi abbiamo probabilmente centinaia di migliaia, se non qualche milione di casi nel nostro Paese". Lo ha detto il direttore della clinica di Malattie infettive dell'ospedale San Martino di Genova Matteo Bassetti in una diretta su Facebook. "Se parliamo di milioni di casi, anche i 5 mila morti, non sono più il 10%", ha notato. "La grande circolazione del coronavirus fa pensare che la nostra 'Wuhan italiana' non sia tutta la Lombardia, ma sia praticamente la provincia di Bergamo", ha spiegato. "A Bergamo e Brescia il sistema è andato in tilt anche perché c'è stata una grossa disseminazione del virus in ospedale, quando il virus colpisce una popolazione già malata la situazione diventa molto peggiore".

Matteo Bassetti, ieri, aveva rilasciato un interessante intervista a Telenord in cui affermava: "La proposta è che le persone con più di 65 anni o che abbiano delle fragilità, delle malattie di base, non possano nemmeno più uscire di casa se non al massimo una volta la settimana, ma solo nei casi in cui non si sia in grado di portargli la spesa a casa. "