Condividi:


"Coprifuoco è alle 22, non si facciano interpretazioni": Sibilia corregge la Gelmini

di Edoardo Cozza

Il sottosegretario all'Interno risponde al ministro degli Affari Regionali: "La legge è chiara e il Viminale è unica autorità competente e credibile

"Sono tra quelli che auspicavano il coprifuoco alle 23 ma la cabina di regia, dove siedono i rappresentanti di tutti i partiti, ha deciso per le 22. La legge e la circolare del Viminale sono chiare e prevedono il ritorno a casa alle 22 anche per chi cena all'aperto. Evitiamo pertanto interpretazioni personali che possono ingenerare confusione tra i cittadini e mettere in difficoltà le forze dell'ordine". Lo dice il sottosegretario all'Interno Carlo Sibilia rispondendo al ministro degli Affari Regionali Mariastella Gelmini che ha sostenuto che chi va a cena fuori può rimanere al tavolo fino alle 22 e poi tornare a casa senza rischiare sanzioni.

"Se c'è qualcosa da dire sugli aspetti di sicurezza - aggiunge Sibilia - non è il caso lo faccia il Ministro degli Affari regionali. In Italia l'unica voce credibile e autorità competente in questo senso è quella del Ministro dell'Interno".