Condannato a Spezia per estorsione e usura, la Finanza gli confisca beni per 5 milioni

di Marco Innocenti

All'uomo sono stati sequestrati una società edile, 3 fabbricati, un terreno con un grande impianto fotovoltaico e svariati conti correnti

Condannato a Spezia per estorsione e usura, la Finanza gli confisca beni per 5 milioni

Era stato recentemente condannato in primo grado dal Tribunale della Spezia alla pena di 8 anni e 4 mesi di carcere per usura, estorsione e trasferimento fraudolento di valori e ora, per un uomo di origine campana, è scattato anche il sequestro disposto dal Tribunale di Genova ed eseguito dalla DIA e dalla Guardia di Finanza: una società nel settore dell'edilizia, 3 diversi fabbricati, un terreno sul quale è presente un impianto fotovoltaico più diversi conti bancari e posizioni finanziarie a lui riconducibili, per un valore totale di oltre 5 milioni di euro.

Le indagini erano partite, oltre che dalla forte pericolosità sociale dell'individuo, dalla sproporzione evidente fra i beni posseduti e i redditi dichiarati al fisco.