Tags:

spiaggia cassonetto bergeggi

Colpito da un cassonetto a Bergeggi, gli inquirenti: "Gesto di un folle"

di Fabio Canessa

Escluse al momento proteste anti campeggiatori

Colpito da un cassonetto a Bergeggi, gli inquirenti: "Gesto di un folle"

Un "gesto folle, sconsiderato" quindi probabilmente nessun gruppo di 'anti-campeggiatori' dietro al ferimento del ragazzino francese di 12 anni che sabato scorso, poco prima dell'alba, ha subito lesioni gravissime alla testa e al volto per un cassonetto lanciato dalla strada sovrastante la spiaggia di Bergeggi, nel savonese.

I carabinieri stanno svolgendo indagini serrate ma a oggi sembrano escludere che dietro a quel gesto ci sia una protesta contro i campeggiatori. Secondo gli inquirenti infatti potrebbe esser stato "il gesto di un folle o di un ubriaco".

Il ragazzino francese di 12 anni colpito dal cassonetto è ancora ricoverato all'ospedale pediatrico Gaslini di Genova in prognosi riservata e in terapia intensiva per monitorare l'evoluzione neurologica. Lo rende noto la direzione sanitaria dell'istituto Gaslini. Il ragazzino ha subito un grave trauma cranio facciale nella notte di venerdì scorso.