Condividi:


Cinque Terre, si accende la magia del presepe di Manarola

di Redazione

Cerimonia d'accensione solo online per evitare assembramenti. Ma il turismo piange: "Puntiamo alla primavera, ma temo che i turisti stranieri torneranno solo nel 2022", dichiara la sindaca di Riomaggiore Pecunia

Come ogni anno, l'8 dicembre è stato acceso lo spettacolare presepe di Manarola, le figure luminose affacciate sulle Cinque Terre ideate ormai 59 anni fa dall'artista Mario Andreoli. Quest'anno, a causa dell'emergenza Covid 19, la cerimonia d'accensione del presepe si è tenuta in forma minore, con una diretta online e anche un'ordinanza ad hoc che vieta la sosta nella piazza antistante al presepe per evitare assembramenti. Ma la tradizione si è comunque rinnovata anche quest'anno difficile, e ci sarà tempo fino al 10 gennaio per ammirarlo in sicurezza.  

Il 2020 è stato un anno difficile per le Cinque Terre, la meta turistica più conosciuta della Liguria a livello internazionale, e anche le festività di Natale sembrano destinate a segnare un segno meno. "In queste settimane di vacanza non ci aspettiamo grandi arrivi, se non qualche in qualche seconda casa", dichiara la sindaca di Riomaggiore Fabrizia Pecunia. "Speriamo di poter ripartire già in primavera, perché nel 2020 abbiamo lavorato praticamente solo tre mesi, solo ad agosto c'è stata una bella risposta. Ma per il turismo internazionale, temo che dovremo attendere il 2022".

(Si ringrazia l'Associazione Presepe di Manarola per le immagini; i video con i fuochi d'artificio si riferiscono alle scorse edizioni)