Chiavari, ragazza ghermita dalle onde sugli scogli: salvata dalla Capitaneria

di Redazione

E' stato questo l'intervento più importante di una lunga serie di salvataggi effettuati a bagnanti in difficoltà

Chiavari, ragazza ghermita dalle onde sugli scogli: salvata dalla Capitaneria

Una diciannovenne tedesca ha rischiato di annegare ierri nel mare di Chiavari a causa di un'onda che l'ha ghermita e sbattuta in mare davanti agli occhi della sorella.

E' successo nel pomeriggio davanti al complesso di case vacanza Tigullio Rock situato fra Chiavari e Zoagli: le due sorelle sono state investite da un'onda mentre si trovavano su alcuni scogli.

Quando la diciannovenne è finita in mare è riuscita ad aggrapparsi ad una canoa che le aveva lanciato la sorella. Poi sul posto sono giunti i militari della Capitaneria di Porto allertati dalla centrale operativa che erano già in zona per altre richieste di soccorso e sono riusciti a salvare la ragazza.

Questo è stato solo uno di tanti salvataggi effettuatati dai militari della guardia costiera in provincia di Genova a causa del mare grosso, la coda della perturbazione che ha interessato la Liguria nel fine settimana. Non a caso la Protezione civile alla fine dell'allerta arancione per i temporali aveva invitato a non avventurarsi in mare perchè era prevsita una forte mareggiata.

Appello a quanto pare inutile: in mattinata un altro soccorso a Vesima (nel ponente di Genova, nella foto) dove un bagnante si trovava in difficoltà a causa del forte moto ondoso e non riusciva più a ritornare vero riva con le sue forze. Pronto l'intervento degli elisoccorritori e sommozzatori dei vigili del fuoco che grazie all'elicottero lo hanno salvato e portato a riva. 

Subito dopo altro intervento a Bogliasco, dove una bagnante che annaspava fra le onde è stata salvata dal bagnino.

Quindi i militari sono accorsi per un altro bagnante in difficoltà a Santa Margherita e, infine, dopo l'intervento alla turista tedesca a Chiavari, sono stati chiamati nei pressi di Sant'Anna di Lavagna dove sono stati salvati quattro ragazzi, intervento questo effettuato la collaborazione di un bagnino, poi anche lui soccorso perchè sfinito e bisognoso di aiuto per tornare a riva.