Condividi:


Chiavari, paura in carcere: detenuto tenta di tagliarsi la gola, salvato

di Redazione

L'uomo ha iniziato a protestare contro gli agenti, dopo qualche ora ha iniziato a tagliarsi ma la polizia penitenziaria ha sventato il suicidio

Un ex pugile di origini maghrebine, detenuto a Chiavari, è stato salvato dalla polizia penitenziaria mentre cercava di tagliarsi la gola con una lametta. Lo rende noto il segretario regionale del Sappe Michele Lorenzo. "Il detenuto - scrive Lorenzo nella nota -, da pochi giorni trasferito dal carcere di La Spezia in quello di Chiavari, per motivi ancora da accertare, è andato in escandescenza ed armato di una lametta da barba ha iniziato a procurarsi dei tagli su varie parti del corpo con la minaccia di recidersi la gola se fosse stato avvicinato da chicchessia. La sua protesta è andata avanti per qualche ora sino a quando il personale è riuscito ad intervenire bloccandolo quando aveva già iniziato a tagliarsi la gola". L'intervento della Penitenziaria ha consentito di bloccare il detenuto prima che si ferisse mortalmente.