Tags:

denunciati

Coltivano marijuana nei boschi di Casarza, scoperti da un giovane fungaiolo

di Redazione

I due coltivatori si apprestavano ad effettuare il "raccolto". Arrestati dai carabinieri

Coltivano marijuana nei boschi di Casarza, scoperti da un giovane fungaiolo

E' bastata la visita inaspettata di un giovanissimo fungaiolo, che ha notato le piantine, per scrivere la parola fine sulla carriera di due "coltivatori diretti" di marijuana che avevano creato la loro piccola piantagione privata nei boschi di Casarza Ligure. Tutto è cominciato qualche giorno fa, quando il ragazzo ha notato le piantine "sospette" in mezzo alle sterpaglie nei boschi intorno alla statale 44. Il giovane, ancora studente, ha raccontato l'accaduto ai genitori che hanno avvisato i carabinieri di Sestri Levante.

I militari hanno trovato tre piante, di cui una ancora carica di infiorescenze. A quel punto si sono appostati e dopo meno di 24 ore si sono presentati i due "coltivatori", armati di forbici, per potare la pianta ancora piena di fiori. I carabinieri sono usciti dal nascondiglio e li hanno denunciati. Le piante sono state sequestrate. Nel corso della perquisizione, in casa di uno dei due sono stati trovati altri semi di cannabis indica, alcune sostanze fertilizzanti e un bilancino di precisione.