Condividi:


Carige, trattativa fra azienda e sindacati per 800 uscite volontarie

di Redazione

Sarebbero coperte dal fondo esuberi dei bancari, una ventina con quota 100

Va avanti ad oltranza la trattativa tra Carige e le organizzazioni sindacali sui dettagli dell'accordo relativo al piano delle 800 uscite volontarie previste da qui al 2023.

L'ipotesi oggetto di discussione prevederebbe circa 680 uscite volontarie coperte dal fondo esuberi dei bancari, una ventina con quota 100 e un centinaio di uscite cosiddette "fisiologiche" entro i prossimi 4 anni. Quest'ultima tranche riguarda i dipendenti in uscita volontaria per ragioni personali.

La stima si basa su un trend già in atto perché nel 2019 i lavoratori che hanno lasciato l'azienda per scelta personale sono stati oltre 60.

La trattativa proseguirà fino al raggiungimento dell'accordo.