Caos neve, Autostrade si giustifica: "I camionisti non hanno rispettato le regole"

di Redazione

Nanni: "Se non si rispettano le regole e poi si resta bloccati, generando problemi anche ai mezzi leggeri, è inutile poi protestare"

Caos neve, Autostrade si giustifica: "I camionisti non hanno rispettato le regole"

"Dalle 8.30 di mattina, come da Piano Neve, è entrato in vigore il divieto assoluto di ingresso in autostrada dei mezzi pesanti. Se non si rispettano le regole e poi si resta bloccati, generando problemi anche ai mezzi leggeri, è inutile poi protestare". Lo ha detto Mirko Nanni, direttore di tronco di Genova dell'Aspi sulle problematiche di traffico dovuto al maltempo nella regione Liguria. "Penso che in queste situazioni di difficoltà bisogna fare di tutto per risolvere i problemi in modo coordinato, e per questo ringrazio la Protezione Civile regionale e la Polizia Stradale che stanno facendo il massimo insieme a noi".

"Bisogna tutti essere consapevoli che il territorio ligure è molto complesso dal punto di vista viabilistico - ha aggiunto Nanni - e quindi necessita di misure drastiche in alcuni casi, soprattutto per evitare conseguenze peggiori". Comunque, ha aggiunto "mi stupisce molto vedere parecchi camion che, ancora alle 17.00, erano dentro l'autostrada. Ho visto che alcune associazioni di trasporto si sono lamentate con Aspi per le problematiche di viabilità. Comprendo tutti i disagi e vi assicuro che da stamattina presto i nostri 700 colleghi di viabilità stanno facendo di tutto per gestire al meglio la situazione. Non molliamo finché non avremo riaperto l'ultimo tratto di autostrada - ha concluso -. La A26 è aperta in entrambe le direzioni, anche per i mezzi pesanti, così come la A10 e la A12. Tra poco apriremo i flussi sulla A7 in direzione Nord".