Campora sullo sciopero Amiu: "Ci attiveremo per porre fine alla vertenza"

di Marco Garibaldi

Anche l'assessore all'Indirizzo e controllo di Amiu ha incontrato i lavoratori in sciopero insieme al sindaco Marco Bucci

Campora sullo sciopero Amiu: "Ci attiveremo per porre fine alla vertenza"

"Malgrado l’amministrazione comunale non abbia competenze e responsabilità dirette sul contratto nazionale dei servizi ambientali, è nostra ferma intenzione collaborare con i sindacati e i lavoratori di Amiu Genova per porre fine a una vertenza che rischia, non trovando al più presto uno sbocco positivo, di riverberarsi sulla qualità dei servizi erogati ai nostri cittadini. Anche attraverso ANCI, vigileremo e chiederemo di approfittare della grande sfida dei fondi europei per migliorare il nostro servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, adeguandolo ai più moderni standard di efficienza ambientale"

Queste sono le parole dell'assessore all'Indirizzo e controllo di Amiu Matteo Campora che oggi ha incontrato i lavoratori Amiu in sciopero davanti a palazzo Tursi insieme al sindaco Marco Bucci e all'assessore al confronto con le organizzazioni sindacali Lorenza Rosso.

I tre amministratori hanno incontrato i rappresentanti sindacali di FP CGIL, FIT CISL, UILTRASPORTI e FIADEL di AMIU Genova per discutere sulla vertenza nazionale per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro (CCNL) del settore dei servizi ambientali.

Si tratta di un contratto scaduto a giugno 2019. Una situazione che si protrae da troppo tempo e che ha indotto i sindacati del comparto a proclamare uno sciopero nazionale per la giornata di oggi, a cui hanno aderito anche le sigle sindacali di AMIU Genova.

L'Amministrazione comunale fa sapere che si impegnerà attraverso ANCI, l’Associazione nazionale dei comuni italiani, ad attivarsi nei confronti di Utilitalia e FISE, la Federazione imprese di servizi, affinché si individuino al più presto le modalità atte al superamento della fase di stallo e alla definizione dell'accordo che ponga fine alla vertenza, e si colga la sfida alla modernizzazione del settore attraverso le risorse del PNRR, con l'obiettivo di migliorare il ciclo integrato dei rifiuti e la qualità dell’ambiente.