Condividi:


"Bentornata Zanardelli", futuro e tradizione si incontrano a Desenzano

di Redazione

Navigazione Laghi ha celebrato l'imponente refitting, tecnologico ed estetico, del piroscafo mitragliato alla fine della II Guerra Mondiale

 I vertici di Navigazione Laghi hanno presentato a bordo della Motonave Zanardelli ormeggiata presso il pontile di Desenzano del Garda i lavori di ristrutturazione della nave Zanardelli, esposto i dati della stagione 2019 e introdotto i progetti futuri.

“La Motonave Zanardelli è uno degli interventi di refitting più importanti che Navigazione Laghi abbia mai fatto in tutta la sua storia. Guardiamo al futuro portando avanti una tradizione che non vogliamo disperdere” dichiara l’avvocato Alessandro Acquafredda, Direttore Generale Navigazione Laghi e Direttore di Esercizio Navigazione Lago di Garda. L’imbarcazione, che prende il nome dal presidente del Consiglio Giuseppe Zanardelli, è datata 1903 ed è una delle ormai rare navi d’epoca funzionanti sui laghi italiani. L’ex piroscafo, superstite alle due guerre mondiali, negli anni ha subito diversi interventi di manutenzione e questo profondo restauro ne esalta il design d’epoca evidenziando le tradizionali linee liberty tipiche del primo novecento.

 

“Gli interventi di ristrutturazione sono uno dei punti cardini dell’ente governativo” sottolinea l’ingegnere Paolo Mazzucchelli, Direttore Tecnico Navigazione Laghi e responsabile dei lavori di restauro dell’ex piroscafo. “Abbiamo intrapreso scelte innovative attenti anche alla sostenibilità” continua l’avvocato Acquafredda, “il cantiere di Peschiera del Garda è alimentato a fotovoltaico. L’anno prossimo avremo una nuova imbarcazione diesel di ultima generazione sul Garda ed una ibrida sul Maggiore. Stiamo procedendo per la costruzione di altre 3 navi ibride da collocare una su ciascun lago e sono stati avviati i lavori di rimotorizzazione in chiave ibrida di un traghetto sul Maggiore, intervento che contiamo poi di fare su tutti i laghi su cui operiamo”.

Un impegno “green” quello di Navigazione Laghi che negli ultimi anni ha posto l’attenzione sull’ambiente con interventi mirati di ammodernamento e la costruzione ex novo di nuove infrastrutture e mezzi della flotta.

Navigazione Laghi garantisce dalla fine degli anni ’50 un efficiente servizio di trasporto sui grandi laghi interessando una vasta area del Nord Italia. In particolare Navigazione Lago di Garda nel 2018 ha apportato un grandissimo beneficio al decongestionamento del traffico stradale ed all’ambiente intorno al lago. Stefano Picenni, Responsabile Amministrativo Direzione di Esercizio Navigazione Lago di Garda, prende parola a tal proposito: “nonostante un avvio di stagione con un mese di maggio caratterizzato dal maltempo, siamo riusciti a confermare oltre 2,5 milioni di passeggeri, un alto trasporto veicoli e circa 62 mila biciclette, segno concreto del nostro supporto al cicloturismo e alla salvaguardia dell’ambiente. Incoraggianti inoltre i dati di traffico relativi alla nuova linea introdotta nel 2019 con l’obiettivo di migliorare la frequenza delle corse nel centro e basso bresciano, in particolare nella zona della Valtènesi”. “Un mondo che vogliamo far conoscere non solo ai nostri passeggeri affezionati ma anche a tutta la popolazione gardesana e non!”, interviene Stefano Pizzi, Responsabile area marketing: “Siamo molto orgogliosi del nostro lavoro e vogliamo condividerlo aprendo i cancelli del nostro cantiere a Peschiera del Garda. Si potranno vedere da vicino le nostre navi, ascoltare gli interessanti dettagli che i nostri tecnici racconteranno durante il percorso e salire a bordo della storica Zanardelli!”

Navigazione Laghi organizza, come anticipato da Stefano Pizzi “CANTIERI APERTI”. Attraverso percorsi guidati e intrattenimento sarà possibile visitare gli stabilimenti di Peschiera del Garda (Via Marina, 1) dove si costruiscono, riparano e ammodernano le navi della flotta in esercizio sul Garda. Sabato 9 novembre dalle ore 10:00 alle ore 17:00, con ultimo ingresso alle ore 16.00.