Ballottaggio Savona, Lega e Fdi: "Nessun apparentamento, roba da Prima Repubblica"

di Edoardo Cozza

I coordinatori regionali Rixi e Rosso: "Chi s'impegna a perseguire la strada del rinnovamento con Schirru potrebbe, però, avere spazio in giunta"

Ballottaggio Savona, Lega e Fdi: "Nessun apparentamento, roba da Prima Repubblica"

"Lega e Fratelli d'Italia sono contro qualunque apparentamento a Savona durante il ballottaggio. Le nostre forze politiche hanno sempre dimostrato coerenza nei confronti dei rispettivi elettorati, non ci sembra questo il momento di fare giochi da Prima Repubblica. Nulla osta al fatto che, in caso di vittoria del centrodestra, si trovi un ruolo in giunta a coloro che durante il ballottaggio si distingueranno nel perseguire la strada del rinnovamento legata a professionalità e competenza che il centrodestra porta avanti a Savona con la candidatura a sindaco di Angelo Schirru".

Lo dicono in una nota i coordinatori regionali in Liguria Edoardo Rixi (Lega) e Matteo Rosso (Fdi): "Inoltre, siamo d'accordo nel ritenere che il primo interlocutore debba essere la lista Savona Popolare, movimento che fa parte da oltre un lustro del centrodestra unito nel cosiddetto Modello Liguria".