Autostrade, i sindaci della Liguria al Mit: "Pedaggi gratis e stop ai cantieri rinviabili"

di Alessandro Bacci

L'incontro con il ministro Giovannini, Bucci: "Bisogna fare un extra sforzo per lavorare di notte e aprire le corsie nel weekend"

Pedaggi gratuiti su tutta la rete autostradale ligure, un piano straordinario per potenziare il trasporto pubblico locale e lo stop dei cantieri là dove sono rinviabili. Sono queste le proposte dell'Ufficio di presidenza di Anci Liguria presentate, in video conferenza, al ministro dei Trasporti Enrico Giovannini, durante un incontro voluto per fare il punto sui cantieri autostradali in Liguria "un pessimo biglietto da visita per i turisti, che rinunciano a una vacanza in Liguria prediligendo altre mete", hanno detto i sindaci.

In apertura il presidente di Anci Liguria Marco Bucci, sindaco di Genova, ha ribadito di aver richiesto da tempo al ministero due corsie libere nel weekend per ogni carreggiata sulla rete autostradale ligure, ma la situazione non è ancora cambiata. "Bisogna fare un extra sforzo per lavorare di notte e aprire le corsie nel weekend", ha detto.

Il sindaco di Imperia Claudio Scajola, vicepresidente nazionale Anci, ha chiesto "l'immediata sospensione nel periodo estivo dei cantieri non indispensabili per la sicurezza dei viaggiatori, e la riprogrammazione nei mesi a venire, perché si sta assistendo a un crollo dell'economia dei territori, che non sono più facilmente raggiungibili".

"Abbiamo bisogno di meccanismi per l'introduzione del pedaggio gratuito automatico e dell'adozione di un "Piano straordinario del trasporto locale" oltre a importanti opere infrastrutturali come la Gronda (il raddoppio dell'autostrada nel ponente genovese), il Tunnel della Fontanabuona, la variante dell'Aurelia a Ponente e l'Albenga Carcare Predosa e sulla rete ferroviaria: il nodo di Genova, il Terzo Valico, il raddoppio della linea ferroviaria di Ponente e la Pontremolese", hanno detto i sindaci, sottolineando la necessità di sospendere i cantieri non indifferibili.

Il sindaco di Chiavari Marco Di Capua ha portato l'esperienza del Tigullio, invaso da 1.300 tir negli ultimi giorni in seguito alle chiusure autostradali.

"Il ministro ha confermato come non sia perseguibile un stop generalizzato dei cantieri sulle autostrade della Liguria". Lo rende noto la Regione con una nota dopo la riunione tra Anci Liguria e il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini, a cui hanno partecipato il presidente della Liguria Giovanni Toti, l'assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone e l'assessore allo Sviluppo economico Andrea Benveduti. Secondo la Regione, il ministro "ha ribadito l'importanza e il valore del lavoro del tavolo di concertazione settimanale chiesto e ottenuto, pur non avendo nessuna competenza diretta in materia, da Regione Liguria, che sta riuscendo nel complesso compito di contemperare le prioritarie esigenze di sicurezza, di programmazione, di circolazione e le richieste del Ministero, delineando un piano estivo che tiene ovviamente conto delle necessità del fondamentale comparto turistico della nostra regione". Il tavolo proseguirà il proprio lavoro anche in funzione della programmazione dei mesi successivi all'estate. Da parte del ministero è stata inoltre accolta la richiesta di includere Anci in tutti i tavoli sul tema.