Condividi:


Autostrade, Di Maio: "Avanti sulla revoca della concessione"

di Fabio Canessa

Toti, nuovo attacco sulla Gronda: "Governo paralizzato dopo una settimana, non si perda altro tempo"

"Su autostrade andiamo avanti con la volontà di revocare le concessioni ai Benetton, ad un'azienda che non ha mantenuto il ponte Morandi e addirittura ha nascosto le carenze manutentive: mi fa piacere che pure per il Pd questa parola non sia più un tabù". Così il ministro degli esteri e capo politico del M5s, Luigi Di Maio, ad una iniziativa di Rousseau.

Intanto il presidente ligure Toti attacca: "Revoca o revisione delle concessioni? Gronda o Grondina autostradale di Genova? Come volevasi dimostrare, a meno di una settimana dall’insediamento, il Governo è già paralizzato dalle sue contraddizioni. Basta perdere tempo! Il progetto della Gronda è pronto da tempo, la Regione ha già fatto gli espropri e l’area di cantiere è libera".

"Partiamo - prosegue il governatore in un post su Facebook - l’opera darà migliaia di posti di lavoro e finalmente strade adeguate ai porti di Genova e Savona in costante crescita! Ma è possibile che ogni 'scienziato' che va al Governo pensi di essere un genio e voglia rivedere tutti i progetti a cui si lavora da anni? Così si blocca l’Italia e non si farà mai niente. Facciamo partire subito il cantiere della Gronda!".