Autostrada A26, crolla il soffitto della galleria tra il Turchino e Masone

di Matteo Politanò

Paura per gli automobilisti, non si registrano feriti. Circolazione riapertra con un bypass

Autostrada A26, crolla il soffitto della galleria tra il Turchino e Masone

Nuovo collasso delle strutture sull'autostrada A26. Nella galleria sul tratto Turchino - Masone, in direzione sud verso Genova, una parte del soffitto si è staccata ed è caduta sulla carreggiata. La galleria è stata chiusa al traffico ed è stata istituita l'uscita obbligatoria a Masone. Autostrade per l'Italia ha emesso un avviso di chiusura per "materiali dispersi sulla carreggiata". A crollare sono state alcune grosse lastre di cemento dalla volta della galleria che è a tre corsie. Le pietre sono fine nella corsia centrale. Solo per un caso fortuito nessun veicolo è stato colpito.

Questa mattina è stata ripristinata la circolazione sulla tratta. Chi arriva da Ovada può andare verso Genova con un bypass sull'altra corsia, chi invece chi arriva da Masone deve tornare indietro fino a Ovada o fare il passo del turchino passando da Mele. La Procura ha aperto un'inchiesta e la galleria è sotto sequestro.

Il Comune di Rossiglione sulla sua pagina Facebook ha pubblicato un post con cui informa i cittadini di prestare massima attenzione.

 

3510b5ef-dd29-400f-a191-84377b388f84

"Ho appena contattato la centrale operativa della Polizia stradale di Genova e non ci sono dubbi, dalla galleria della A26 dopo Masone in direzione Genova si è letteralmente staccato un pezzo di soffitto. L'ennesimo, incredibile disastro che, solo per miracolo, non ha provocato vittime. Ora basta, la misura è davvero colma. Non possiamo pagare per l'incapacità di chi dovrebbe gestire questa tratta autostradale!". Lo scrive, su Instagram, il presidente della Commissione per le Politiche Ue della Camera, il ligure Sergio Battelli.