Autonomia, Toti: "Se serve pronti anche a referendum. Il governo? Noi domani in piazza"

di Redazione

Il governatore a Cernobbio: "Sulla Carige serve responsabilità, non ho sentito Malacalza"

Autonomia, Toti: "Se serve pronti anche a referendum. Il governo? Noi domani in piazza"

"L'autonomia della Liguria è stata approvata all'unanimità dal consiglio regionale in tutte le sue parti politiche. Siccome il percorso era avviato e nessuno all'interno della Regione si è opposto, noi andremo avanti così. Poi se dovesse servire un referendum, saremmo pronti anche a farlo, ma se si possono risparmiare i soldi dei cittadini è meglio".

Lo ha detto Giovanni Toti, leader del movimento 'Cambiamo' e governatore della Liguria a margine del Forum Ambrosetti a Cernobbio (Como).

Toti parlando di politica nazionale ha poi detto che "Domani saremo in piazza con Meloni e Salvini perché credo sia un buon segnale di unità della opposizioni. Ritengo che, soprattutto quando il palazzo si chiude in se stesso come è avvenuto questa volta con giochi di palazzo, i cittadini hanno diritto di farsi vedere e far sentire la propria voce pacificamente, serenamente con ordine e compostezza"

l governatore della Liguria, Giovanni Toti, parlando di Carige ha poi detto: "No non ho sentito i Malacalza, ho visto i commissari. Credo che la politica debba stare ben lontana dalle vicende bancarie perché se Banca Carige è ridotta così è anche per colpa di una cattiva politica. Se La politica si astiene dall'intromettersi è cosa buona per tutti. Ho sentito molti degli azionisti, ho visto i commissari come credo sia giusto insieme al sindaco. Auspichiamo che ci sia un dialogo e che possa proseguire il percorso risanamento. Per un'assemblea molto importante"