Arcelor Mittal, lo stabilimento di Cornigliano resterà chiuso

di Marco Innocenti

L'accordo fra azienda e sindacati "a tutela della salute dei lavoratori"

Arcelor Mittal, lo stabilimento di Cornigliano resterà chiuso

Si è svolta oggi, domenica 22 marzo, in videoconferenza, la riunione fra i vertici di Arcelor Mittal e le organizzazioni sindacali per discutere i prossimi passi alla luce del nuovo decreto ministeriale. L'azienda, le segreterie provinciali dei sindacati e le Rsu hanno convenuto di escludere la procedura di Cassa integrazione per crisi di mercato precedente richiesta e di procedere con l'apertura della Cassa integrazione COVID19, retroattiva al 15 Marzo.

L'accordo definitivo sarà firmato domani, lunedì 23 marzo nel pomeriggio ma lo stabilimento di Cornigliano resterà chiuso già a partire dalle 7 del mattino e fino a nuove indicazioni da parte del governo. Resteranno comunque attivi alcuni lavoratori, come i Comandati per la salvaguardia degli Impianti ed altri impiegati in un elenco che sarà reso disponibile in seguito.

"Abbiamo lavorato per la tutela della salute dei lavoratori in una emergenza nazionale - fanno sapere le Rsu - Ognuno di noi dovrà fare il proprio dovere perché tutto possa essere risolto".