Ansaldo Energia, Vella: "Quello firmato per la fase 2 è un buon accordo"

di Marco Innocenti

Il segretario di Fim Cisl Liguria: "I test sierologici volontari sono un'altra buona notizia"

Ansaldo Energia, Vella: "Quello firmato per la fase 2 è un buon accordo"

“La fase 2 deve essere programmata in ogni azienda con l’obiettivo prioritario e imprescindibile di garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori nel proprio ambito lavorativo". Ad affermarlo in una nota è Alessandro Vella, segretario generale di Fim Cisl Liguria. "In Ansaldo Energia - aggiunge Vella - è stato sottoscritto un accordo in applicazione del protocollo sottoscritto da Cgil Cisl Uil, governo e parti datoriali del 14 Marzo che di fatto ha riportato in azienda già da ieri circa 250 lavoratori per lavorare su specifiche commesse in aggiunta a tutti coloro che già stanno lavorando in Smart Working".

"Oggi un’altra buona notizia - prosegue Vella - che riteniamo soprattutto vada nella direzione giusta. Gia da domani in Ansaldo Energia i lavoratori, su base volontaria, potranno fare un primo test sierologico che permetterà di avere dati utili alla mappatura di soggetti che hanno già contratto il COVID-19 e di conseguenza iniziare una collaborazione responsabile con Asl e SSN. Ora con la necessaria gradualità dobbiamo ricominciare ad avere come obiettivo il lavoro e lo sviluppo delle commesse. A tal proposito abbiamo richiesto un incontro con la Direzione per conoscere approfonditamente il nuovo piano industriale a seguito dell’aumento di capitale deliberato dagli azionisti e appreso dagli organi di stampa".