Condividi:


Anpi, per il 25 aprile una grande piazza virtuale per supportare chi è in difficoltà

di Eva Perasso

L'Italia liberata si riunisce online, alle ore 15 il flash mob #bellaciaoinognicasa

75esimo annviersario per la Festa della Liberazione, la festa della libertà, la commemorazione del giorno in cui i partigiani hanno liberato l'Italia. Mentre tutto il Paese celebra i caduti della guerra, ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) organizza virtualmente "Un'invasione di memoria".

"Una grande piazza virtuale ed unitaria vede come principali attori in campo l'ANPI e i tantissimi personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, del giornalismo, dello sport, del sindacato, dell'associazionismo democratico che hanno aderito all'appello di solidarietà #iorestolibero a favore della Caritas italiana e della Croce rossa", racconta la nota di ANPI. Che specifica: "Tutte le donazioni andranno a beneficio, dei poveri, dei senza tetto, dei senza lavoro".

Il testo dell'appello, l'elenco dei firmatari, e le donazioni raccolte fino ad oggi sono disponibili sul sito www.25aprile2020.it.

La maratona social è iniziata questa mattina alle ore 8 per concludersi alle ore 19. Nel corso della giornata si darà anche conto fotograficamente di alcune celebrazioni ufficiali con deposizioni di corone o fiori ai piedi dei monumenti simbolo della lotta partigiana.

Nel primissimo pomeriggio si concentrerà il “fuoco” della Festa. Alle 14:30 inizieremo con l'Inno di Mameli cantato da Tosca; a seguire l'attrice Lella Costa introdurrà gli interventi di Carla Nespolo, Presidente nazionale ANPI, Maria Lisa Cinciari Rodano, staffetta partigiana e Sara Diena di Fridays for Future Italia. Alle ore 15 partirà in tutta Italia il flash mob #bellaciaoinognicasa promosso dall'ANPI cui hanno aderito, tra gli altri, CGIL, CISL, UIL, Le sardine, SPI-CGIL, PD, Aned, Partito della Rifondazione Comunista, I Verdi, Rete degli Studenti medi, Unione degli Unuversitari, Rete della Conoscenza.