Angelo Azzurro, la raccolta fondi per evitare la chiusura

di Redazione

La richiesta d'aiuto per poter ripartire con le attività

Angelo Azzurro, la raccolta fondi per evitare la chiusura

 

Come successo per molti locali italiani, anche per L’Angelo Azzurro, il periodo di chiusura dovuto alla pandemia del Covid-19 ha dato luogo ad una serie di problemi di natura economica che rischiano di renderne impossibile la riapertura nel caso che non vengano appianati. Vogliamo essere di aiuto ancora una volta a Katia e Danilo per evitare che venga meno uno spazio fondamentale per la musica dal vivo genovese. Ci facciamo quindi promotori di questa iniziativa di raccolta fondi. 

La situazione è piuttosto complicata a causa del fatto che i proprietari delle mura pretendono l’intero pagamento dell’affitto anche per le mensilità arretrate (periodo nel quale L’Angelo Azzurro è rimasto chiuso a causa del lockdown).
Tutta una serie di difficoltà hanno impedito, ad oggi, di mettere in atto le molte idee utili alla ripresa di una minima attività che permettesse un primo autofinanziamento. Tali iniziative saranno eventualmente avviate in una fase successiva, non appena si avranno garanzie da parte dei locatori.

Fatta questa doverosa premessa vi informiamo che, appena sarà ultimata questa raccolta fondi, incontreremo i proprietari per cercare di raggiungere un accordo. Nel caso in cui non esistessero più le condizioni per proseguire l’attività de L’Angelo Azzurro, i contributi verranno interamente restituiti. 
Vi preghiamo pertanto di indicare nella causale del versamento il vostro nome e ogni contatto utile a rintracciarvi nel caso si dovesse procedere con la restituzione.

L’Iban del Conto Corrente 
IT 58 C 36 0810513 8223 855423860 intestato a Katia Daffinoti