Tags:

maltempo

Condividi:


Alluvioni e frane, Liguria e Piemonte si scoprono fragili

di Matteo Politanò

Crollato un ponte a Capriata d'Orba, chiusa in entrambe le direzioni la strada statale 45 “Di Val Trebbia”

Smottamenti, frane e paesi isolati dopo l'evacuazione. Scenario apocalittico in Valle Stura e in Val d'Orba dove le piogge della notte hanno reso drammatica una situazione già difficile. La cella temporalesca che ha portato all'allerta rossa sulla Liguria ha colpito con più forza il Basso Piemonte, provocando disastri nella provincia di Alessandria. A Campo Ligure il paese è semi isolato dopo le numerose frane della notte, bloccata la strada che porta dalla stazione al paese. Crollata una chiesa travolta dal fango, non risultano persone coinvolte.

20.00 - A causa di una frana, è chiusa in entrambe le direzioni la strada statale 45 “Di Val Trebbia”, in corrispondenza del km 34,100 a Torriglia, in provincia di Genova.Sono al momento in corso le operazioni di pulizia e messa in sicurezza del piano viabile.  Il transito viene consentito solo ai mezzi di soccorso.

16.30 - Nella zona di Alessandria continuano le criticià: 30 persone sono state evacuate nell'area golenale del Bormida, 40 a Gavi Ligure, 40 a Castelletto d'Orba. Allagamenti all'ospedale San Giacomo di Novi Ligure mentre è tornata regolare la circolazione ferroviaria nella tratta Novi Liguri-Arquata Scrivia, ancora interrotta la linea tra Ovada e Campo ligure

15.15 - "Una bomba d'acqua ha colpito il nostro territorio in tre ore, la buona notizia è che non abbiamo avuto esondazioni" ha spiegato il sindaco di Campo Ligure Giovanni Oliveri.

13.40 - A Capriata d'Orba, lungo la statale SP155, un ponte è crollato.

13.36 -  Nella zona di Tortona i corsi d’acqua sono rientrati nell’alveo dopo la lieve esondazione del Grue. Sotto controllo anche il rio Ossonella, che era fuoriuscito allagando il quartiere R9, mentre a Villaromagnano sono state evacuate in mattinata gli abitanti di una zona prossima all’Ossona.

13.30 - Circa 400 volontari del sistema di Protezione civile della Regione Piemonte sono attualmente impegnati sul territorio. A questi si aggiungono quelli dei gruppi e delle associazioni locali attivati dai rispettivi sindaci.

12.40 - "Ci sono tutti i crismi per dichiarare lo stato di emergenza" ha dichiarato Angelo Borrelli, capo della Protezione Civile, in Prefettura ad Alessandria.

10.31 - Al sopralluogo delle 12.30 sui danni creati dal maltempo a Campo Ligure, nell'entroterra genovese, con i vertici di Regione Liguria interverrà anche il capo del Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli. Lo si apprende dalla Regione Liguria. Attorno alle 11 il governatore Giovanni Toti con l'assessore regionale alla protezione civile Giacomo Giampedrone sarà a Rossiglione (Genova).

10.17 - La statale chiusa a causa della frana,  nel dettaglio, è la 456 'del Turchino', incorrispondenza del km 86,9 a Campo Ligure, in provincia di Genova. Poco oltre un tratto della strada, tra i chilometri 84.3 e 78.7, era stato chiuso per allagamento ma è già stato riaperto.

9.49 - In Liguria diverse frane si sono abbattute sul territorio, fortunatamente senza causare feriti. Al momento è chiusa la statale verso Masone per una frana che ha causato il crollo di una chiesetta, mentre sulla statale verso Rossiglione si passa con accesso limitato a residenti e mezzi di soccorso: Anas sta già intervenendo su tutte le frane.

9.10 - È stato ritrovato senza vita il corpo del tassista disperso nell'Alessandrino. L'uomo è stato travolto da un muro d'acqua mentre accompagnava un passeggero inglese in zona Capriata.

8.20 - Circa 500 persone sono isolate nelle loro case a Rossiglione. Sul posto sono già in azione i vigili del fuoco, atteso in giornata l'arrivo dell'assessore alla Protezione Civile Giacomo Giampedroni e del presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

8.10 - Pioggia a carattere di nubifragio in atto tra Cogoleto e ponente genovese e relativo entroterra. Con forti raffiche di vento ed elevata attivita elettrica.

7.50 -  La viabilità tra Rossiglione e Campo Ligure risulta totalmente bloccata a causa di nuove frane. Rossiglione resta isolato e aumenta il numero degli sfollati.

7.40 - Code di tir da Arenzano verso il Vte di Voltri per l'accumulo di veicoli pesanti dopo il blocco di due giorni per sciopero e allerta

7.30 - Le forti piogge della notte hanno fatto moltiplicare le esondazioni, gravi danni a Castelletto d'Orba, Novi, Gavi e Serravalle.

7.00 - Ripresa la circolaziona ferroviaria sull'asse Genova - Milano e Genova - Torino, resta invece sospesa la Genova - Acqui che passa da Masone e Campo Ligure. Per quanto riguarda le autostrade, è stato riaperto il casello di Serravalle Scrivia. 

6.30 - Migliora la situazione a Rossiglione, dove ieri sera sono state evacuate trenta persone da un condominio travolto dal fango. Un altro salvataggio in via Airenta con un uomo portato in ospedale per un trauma toracico. 

Tags:

maltempo

Condividi: