Allerta rossa, esonda il Bormida. Il sindaco: "Siamo in ginocchio"

di Redazione

Il fiume è esondato tra Dego e Piana Crixia. Il sindaco Galliano: "8 famiglie sono isolate"

Il fiume Bormida è esondato tra Dego e Piana Crixia, nel savonese. Il livello idrometrico ha superato il livello di guardia andando quindi oltre i 5 mt e 40. La conferma viene dall'unità di crisi della prefettura di Savona. Elevato anche il livello del fiume Centa, che resta un 'sorvegliato speciale'. Intanto sulla costa savonese si sta abbattendo una forte mareggiata: nel comune di Alassio, le onde hanno invaso la passeggiata a mare danneggiando alcuni stabilimenti e esercizi commerciali. Appello su Facebook del sindaco di Bormida Daniele Galliano: "Siamo di nuovo in ginocchio, il terreno saturo non assorbe più acqua, i fiumi sono al limite , le frane non si contano, frazione Pirotti isolata, la strada non c'è più, è andata giù nel fiume e 8 famiglie sono isolate....Non lasciate sola la Valbormida".

La strada statale 29 del Colle di Cadibona è provvisoriamente chiusa in entrambe le direzioni dal km 118 e al km 120, in provincia di Savona. Lo comunica Anas. Il personale Anas è intervenuto sul posto per garantire la sicurezza della circolazione e ripristinare la possibilità di transito appena possibile, in coordinamento con le Autorità e compatibilmente con l'evoluzione delle condizioni meteo. Paura anche per la situazione del Cerusa, a Voltri, che ha superato il livello di guardia.