Condividi:


Maltempo Liguria, allerta arancione: niente moto in Sopraelevata

di Redazione

Chiusi i giardini pubblici, tutti i cimiteri del Comune di Genova e gli accessi alle scogliere

Dopo l'innalzamento dell'allerta meteo su Genova (arancione dalle 18 alle 8 di venerdì 15 novembre), il Comune di Genova ha comunicato le ordinanze che entrano in vigore per gestire l'emergenza.

  • Divieto di transito ai motocicli, mezzi telonati e furgonati sulla sopraelevata “Aldo Moro”.
  • Chiusura al pubblico di giardini e parchi storici comunali. Al fine di consentire la prosecuzione delle attività e dei servizi pubblici che vengono svolti al loro interno (musei, impianti e locali per attività ludico/sportive, locali ad uso abitativo/associativo), sono individuati appositi percorsi in modo da permettere l’accesso ed il deflusso.
  • Chiusura al pubblico di tutti i cimiteri presenti sul territorio del Comune di Genova.
  • Chiusura degli accessi pubblici al mare ed alle scogliere del territorio comunale per la giornata di giovedì 14 e venerdì 15 novembre fino a cessata esigenza.

Viene disposta per tutti i cittadini l’osservanza delle seguenti regole: prestare la massima cautela nell’avvicinarsi al litorale o nel percorrere le strade costiere, sia a piedi che alla guida di un veicolo; evitare di sostare sul litorale, sulle strade costiere e a maggior ragione su moli e pontili; seguire le indicazioni fornite dalle autorità, in particolare prestando attenzione alle pubblicazione sul sito www.allertaliguria.gov.it del Bollettino di Vigilanza/Avviso Meteo; evitare la balneazione e l'uso delle imbarcazioni e assicurare preventivamente le barche e le strutture presenti sulle spiagge e nelle aree portuali; mettere in sicurezza, assicurandoli o rimuovendoli dalle aree esposte alla mareggiata, tutti gli oggetti che possono essere investiti dalla mareggiata e che possono arrecare danno all’incolumità delle persone, quali ad esempio strutture mobili, specie quelle che prevedono la presenza di teli o tendoni, impalcature, gazebo, strutture espositive o commerciali temporanee; poiché le mareggiate sono sovente associate ad una forte ventilazione, prestare attenzione anche ai possibili danni derivanti dal rischio vento (possibile distacco e caduta di oggetti esposti o sospesi, rottura di rami o alberi, ...)