A Stefano Origone il premio "Cronista dell'anno"

di Redazione

La consegna durante la presentazione di Cronaca di 1 anno di cronaca

 

Stefano Origone, giornalista de La Repubblica, picchiato dalla polizia negli scontri avvenuti in centro a Genova con gli antagonisti durante un comizio di militanti di Casa Pound è stato premiato quale 'Cronista dell'anno' dal Gruppo cronisti Liguri e premiato con una targa. La cerimonia nella 'Sala della Trasparenza' della Regione Liguria, dove è stato presentato anche il volume 'Cronaca di un anno di cronaca 4.0', con cui il Gruppo Cronisti racconta l'anno che si conclude. "Abbiamo deciso di passare a una versione più innovativa, digitale, con foto e video e voce narrante - spiega Tommaso Fregatti, presidente del Gruppo Cronisti Liguri - per raccontare un anno che, per Genova, è stato carico di avvenimenti". "È un premio che mi fa particolarmente piacere - ha spiegato Origone - e che dedico ai tanti miei colleghi, spesso precari, che tutti i giorni sono per strada a fare il nostro lavoro". Nel corso dell'incontro Fabio Azzolini, segretario dell'Assostampa Ligure, e il presidente dell'ordine dei giornalisti, Filippo Paganini, hanno tracciato il quadro di una situazione particolarmente complessa dal punto di vista occupazionale a seguito della vicenda Gedi. A portare un saluto ai giornalisti liguri, oltre all'assessore regionale alla cultura Ilaria Cavo, il procuratore aggiunto Francesco Pinto, il questore di Genova Vincenzo Ciarambino, il comandante dei Carabinieri Gianluca Feroce, il colonnello della Gdf Maurizio Cintura.