Via il Travel Ban negli Stati Uniti, Msc riparte con le crociere ai Caraibi

di Edoardo Cozza

Il governo statunitense apre le porte a chi ha completato il ciclo vaccinale e la compagnia crocieristica rilancia gli itinerari con le partenze dalla Florida

Via il Travel Ban negli Stati Uniti, Msc riparte con le crociere ai Caraibi

MSC Crociere in seguito all’annuncio del governo statunitense che revocherà il Travel Ban a partire dal prossimo 8 novembre ai viaggiatori internazionali, purché abbiano completato il ciclo vaccinale, conferma tutti gli itinerari ai Caraibi in partenza dalla Florida. Per MSC Crociere questa notizia è “una enorme spinta” per i turisti che vogliono trascorrere una vacanza ai Caraibi quest’inverno.

MSC Seashore, la nuova ammiraglia della flotta, MSC Meraviglia e MSC Divina partiranno dalla Florida per tutta la stagione invernale e potranno ospitare a bordo anche i passeggeri non residenti negli Stati Uniti a partire dall’8 novembre 2021.

Gianni Onorato, CEO di MSC Crociere, ha dichiarato: “Abbiamo tanto atteso che l’amministrazione americana scegliesse di riaprire il paese ai viaggiatori internazionali che hanno completato il ciclo vaccinale. I Caraibi sono una destinazione molto ambita, in particolare durante l’inverno, per gli ospiti provenienti da tutta Europa e dal resto del mondo. Finalmente i passeggeri potranno raggiungere in aereo sia Miami che Orlando e scegliere uno dei tre diversi itinerari ai Caraibi con tappe in Giamaica, Costa Rica, Messico e MSC Ocean Cay Marine Reserve, la nostra isola privata alle Bahamas. Le crociere in Nord America, per tutti gli ospiti che hanno già prenotato, sono quindi confermate”.

MSC Seashore dopo la cerimonia di battesimo che si terrà il 18 novembre ad Ocean Cay MSC Marine Reserve, isola privata alle Bahamas, avrà come homeport Miami da dove salperà per crociere settimanali a partire dal 20 novembre. Dal 28 novembre, MSC Meraviglia si sposterà nel suo nuovo homeport a Port Canaveral, Orlando, mentre MSC Divina si sposterà a Miami offrendo crociere di 3, 7 e 11 notti. Le tre navi offriranno differenti itinerari caraibici per tutta la stagione invernale.

Il governo degli Stati Uniti ha deciso che, a partire dall’8 novembre, i cittadini non statunitensi che hanno completato il ciclo vaccinale con uno dei vaccini approvati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), tra cui Pfizer, Moderna, Johnson & Johnson e AstraZeneca, saranno autorizzati a entrare negli Stati Uniti. Per navigare con MSC Crociere, gli ospiti con più di 12 anni devono aver terminato il ciclo completo di vaccinazioni da più di 14 giorni prima dell’inizio della crociera e tutti gli ospiti con più di due anni dovranno fornire la prova di un test COVID-19 negativo all’imbarco.

Anche per i passeggeri non residenti negli Stati Uniti è obbligatorio l’acquisto della polizza assicurativa COVID-19 di MSC Crociere. L’assicurazione copre i rischi legati al COVID-19, come la cancellazione della vacanza, l’interruzione, le spese di rimpatrio, la quarantena, l’assistenza medica e le relative spese, così come il ricovero in ospedale ed è importante che la polizza includa anche la copertura nel caso in cui si tratti di un contatto stretto.